sabato, 10 dicembre 2022 Ultimo aggiornamento il 28 novembre 2022 alle ore 01:03

Quando anche l’Open Day è ‘virtuale’

Il 19 dicembre il liceo scientifico annesso al Convitto nazionale Principe di Napoli di Assisi, primo liceo scientifico in Umbria secondo Eduscopio, aprirà virtualmente le sue porte nell’alveo del progetto di orientamento in ingresso

 
Quando anche l’Open Day è ‘virtuale’
Assisi.  «Chi apre la porta di una scuola chiude una prigione». Questa frase di Victor Hugo non può che risuonare più attuale e viva che mai, ora. Ora che, a causa dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, le porte delle scuole sono state chiuse. Porte, però, aperte virtualmente. E non solo per favorire e incrementare la didattica digitale integrata.

Se è vero che l’insegnante è (dovrebbe essere) una figura intellettuale che fa scuola con un atteggiamento di ricerca, che sa leggere i cambiamenti e ascoltare chi ha davanti – spesso portatore o portatrice di una cultura altra, digitale, fluida, in fieri –, il liceo scientifico annesso al Convitto nazionale ‘Principe di Napoli’ di Assisi, diretto dalla rettrice Annalisa Boni, ripensa all’Open Day come a un diverso, ma non per questo meno efficace, modo di aprire virtualmente le porte della scuola. Nella direzione di un orientamento in ingresso che possa, anche mediante l’uso delle moderne tecnologie informatiche, indirizzare gli studenti delle scuole medie del territorio a una scelta consapevole del prosieguo del loro percorso di studi.

E, allora, gli insegnanti, i maestri – se magister deriva da magis – accrescono e contribuiscono alla crescita, prima di tutto umana, dei loro allievi e di quelli che verranno, e lo fanno con onestà, responsabilità e non-neutralità rispetto al proprio lavoro. Avendo a che fare con generazioni sempre più diverse dal punto di vista cognitivo e culturale, generazioni digitali, i docenti del liceo assisano hanno accolto la sfida e stanno per proporre un modo di concepire il concetto di ‘enciclopedia’ che sia più appetibile rispetto ad Internet.

Primo liceo scientifico in Umbria per il quarto anno consecutivo – secondo una classifica stilata da Eduscopio –, il liceo scientifico annesso al Convitto nazionale ‘Principe di Napoli’ di Assisi, si prepara, infatti, per l’anno scolastico 2020-2021, all’Open-day e a presentare agli studenti delle scuole medie il piano della sua offerta formativa.

Eduscopio – il progetto della Fondazione Agnelli –, che ha insignito anche per l’anno scolastico 2020-2021 il liceo assisano del prestigioso primo posto tra i licei scientifici umbri, si fonda su un metodo comparativo applicato al numero degli esami sostenuti e alla media dei voti ottenuta dagli studenti al primo anno di Università. L’indice FGA è la risultante di questa comparazione e riflette la qualità delle basi formative: il liceo della città serafica ha ottenuto il punteggio di 85.54/100 (con una media dei voti che arriva a toccare il 29.02). Un punteggio ottimo sia a livello regionale che nazionale, se si tiene conto anche dell’indice FGA del liceo delle Scienze applicate (82.08/100): se si sommano i punteggi ottenuti dai due indirizzi e li si confrontano con quelli di altre scuole secondarie superiori che hanno entrambi i corsi, il liceo assisano si colloca al sesto posto (somma FGA del liceo scientifico e del liceo scientifico delle Scienze applicate: 167,62), dopo il ‘Leonardo da Vinci’ di Jesi, il ‘Niccolò Copernico’ di Bologna, il ‘Pietro Paleocapa’ di Rovigo, l’‘Alessandro Manzoni’ di Suzzara e il ‘Torricelli Ballardini’ di Faenza.

Consapevole della sua posizione anche a livello nazionale, nell’alveo del progetto ‘Orientamento in ingresso’ per l’anno scolastico 2020-2021, il liceo scientifico annesso al Convitto nazionale ‘Principe di Napoli’ di Assisi – articolato nei suoi diversi indirizzi: liceo scientifico; liceo scientifico delle Scienze applicate; liceo scientifico International Cambridge; liceo delle Scienze Applicate e dello Sport; liceo matematico – presenta un prospetto di attività destinate agli studenti delle classi terze delle scuole medie, con l’obiettivo di far conoscere la sua articolata offerta formativa, di far emergere interesse e attitudini negli allievi e di aiutarli ad affrontare consapevolmente la scelta del percorso di scuola superiore.

«Anche quest’anno – è stato il commento della professoressa Michela Stoppini, referente per l’Orientamento dei licei del Convitto nazionale ‘Principe di Napoli’ di Assisi – non abbiamo rinunciato alla possibilità di incontrare gli studenti di terza media, realizzando collegamenti con circa dieci scuole medie del territorio. Ciò che mi ha maggiormente emozionata – prosegue la referente – è stato percepire da parte dei ragazzi la curiosità e quella tensione positiva verso il futuro che non arretra mai, neanche di fronte al particolare momento che stiamo vivendo. La possibilità di prenotarsi all’Open Day virtuale, a quello in presenza e alle Classroom dalla pagina web del sito della scuola ha avuto un riscontro positivo e ci ha permesso di sperimentare una modalità diversa di organizzare l’Open Day, che potrà risultare utile anche negli anni a venire».

Considerata l’attuale condizione epidemiologica, infatti, alcune delle attività di orientamento inizialmente previste in presenza si svolgeranno a distanza. L’Open-day si terrà sabato 19 dicembre con un webinar che si svolgerà tramite Meet di Google (per maggiori informazioni, consultare il sito della scuola alla voce ‘Attività di orientamento’). Il primo turno avrà inizio alle 15 e terminerà alle 16, mentre il secondo comincerà alle 16.30 e finirà alle 17.30. Entrambi si articoleranno in una presentazione dei vari indirizzi del liceo da parte della Rettrice, la professoressa Annalisa Boni, e da parte dei docenti Michela Stoppini, Simona Pieri, Françoise L’Eplattenier e Luigi Donati, in collegamenti con due laboratori, e in una sezione dedicata alle domande degli studenti e delle loro famiglie.

L’Open-day del 17 gennaio, invece, si svolgerà in presenza, salvo diverse indicazioni e previa prenotazione da parte degli studenti e dei genitori-accompagnatori (per maggiori informazioni, si veda il sito della scuola alla voce ‘Attività di orientamento’).

Gli studenti e i loro genitori avranno la possibilità di conoscere così la scuola e le persone che la animano, e di ricevere dalla Rettrice e dai docenti dei vari indirizzi informazioni utili non solo sugli indirizzi che compongono il liceo, ma anche sulle iniziative relative all’ampliamento dell’offerta formativa, tra cui il corso di lingua cinese e il CLIL fin dal primo biennio.

Ma le attività di orientamento non terminano qui e si sostanziano di altre due iniziative promosse dalla scuola assisana. La prima coincide con ‘I sabati dello studente’ (19 dicembre; 9 gennaio; 16 gennaio; 23 gennaio), nel corso dei quali gli studenti delle scuole medie potranno assistere nelle classi virtuali a presentazioni di progetti, attività laboratoriali e a brevi lezioni di matematica, latino, informatica, scienze motorie, scienze, inglese, biologia, storia, disegno e storia dell’arte tenute dai docenti Barbara Ceccotti, Lucia Pallaracci, Pierpaolo Peroni, Maurizio Giombolini, Fausto Ansuini, Corrado Cerullo, Luigi Donati, Fabiana Giuliodori, Françoise L’Eplattenier, Emanuele Piccioli, Simona Pieri, Federico della Bina e Susanna Massetti. Gli studenti interessati possono iscriversi alla Classroom direttamente dal sito della scuola. La seconda iniziativa si basa, invece, sui ‘Colloqui orientativi individuali’ a cura della professoressa Michela Stoppini, alla quale studenti e genitori possono rivolgere delle domande personali, per un primo orientamento individuale e una scelta consapevole della scuola secondaria superiore.

«Chi apre la porta di una scuola chiude una prigione». Lo si può fare anche virtualmente. Avendo a che fare con generazioni sempre più diverse dal punto di vista cognitivo e culturale (generazioni digitali), si può proporre un modo di concepire il concetto di ‘enciclopedia’ che sia più appetibile rispetto ad Internet.

 

 

 

 

 

 

 

 

Tag dell'articolo: , , , .

COMMENTI ALL'ARTICOLO

DISCLAIMER - La redazione di Perugia Online non effettua alcuna censura dei commenti, i quali sono sottoposti ad approvazione preventiva solo per evitare ingiurie, diffamazioni e qualsiasi altro messaggio che violi le leggi vigenti. Siete pregati di non inserire commenti anonimi e di non ripetere più volte lo stesso commento in attesa di moderazione. Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile civilmente e penalmente del suo contenuto. Perugia Online si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia commento che manifesti toni, espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi. I commenti scritti su Perugia Online vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (IP, E-Mail, etc.). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Perugia Online non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.
Scroll To Top