giovedì, 18 ottobre 2018 Ultimo aggiornamento il 14 ottobre 2018 alle ore 22:41

Nasce “Umbria.Go”, il nuovo abbonamento integrato per i pendolari e i turisti

Redazione Perugia Online

Redazione Perugia Online

Perugia Online nasce nel gennaio 2014. Racconta fatti e notizie inerenti la vita del capoluogo e del suo territorio, cercando di orientare il lettore da una prospettiva "dietro" la notizia, per trovare un senso a ci? che a volte, senso, sembra non averlo.

Il ticket riunisce tutti i servizi ed è destinato a chi usa i treni, i bus urbani e extraurbani, il Minimetrò di Perugia, le motonavi del Lago Trasimeno e la funicolare di Orvieto. Mercoledì conferenza della Regione e Trenitalia sul Frecciarossa.

 
Nasce “Umbria.Go”, il nuovo abbonamento integrato per i pendolari e i turisti
Regione Umbria.  “Umbria.Go è un ulteriore tappa di un lavoro di squadra che cerca di rispondere al meglio alle esigenze di trasporto dei cittadini umbri ed alle potenzialità che offre il territorio umbro”. Così la presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini ha definito il nuovo abbonamento integrato dedicato ai pendolari che mette insieme tutti i servizi, per chi usa regolarmente i treni, i bus urbani e extraurbani, il Minimetrò di Perugia, le motonavi del Lago Trasimeno e la funicolare di Orvieto. Il nuovo sistema, che segue a circa due mesi di distanza il lancio del biglietto Umbria.GO, dedicato soprattutto ai circa 2,5 milioni di turisti che ogni anno scelgono l’Umbria come meta dei loro viaggi, è stato presentato ieri a Perugia dalla presidente della Regione Catiuscia Marini, dall’amministratore delegato di Busitalia Stefano Rossi e dal direttore della Divisione Passeggeri Regionale di Trenitalia Maria Annunziata Giaconia. Presenti anche Giuseppe Chianella, assessore regionale ai rasporti, Velio Del Bolgia, direttore regionale Umbria di Busitalia e Bruna Di Domenico, direttore Trenitalia regionale Umbria.

“Siamo contenti che l’Umbria continui ad essere un laboratorio per l’intero territorio nazionale in questo settore – ha sottolineato la presidente Marini -. La giornata di oggi fa parte integrante di una strategia di trasporto locale che abbiamo scelto di attuare, viste le caratteristiche della nostra Regione, e che sempre più è diretta all’integrazione dei vari sistemi, bus, treni, navi e minimetrò che consenta ai cittadini di poter usufruire di un servizio che copra totalmente le necessità di spostamento di ciascuno, lasciando in garage la propria automobile. Lo facciamo insieme alla più grande azienda di traporto italiana ed una delle migliori al livello europeo, quale è il Gruppo Ferrovie dello Stato. In questo modo diamo anche stabilità e certezze alle scelte potendo contare su infrastrutture, mezzi di trasporto ed orari compatibili che fanno diventare la nostra Regione una sorta di città diffusa che al proprio interno offre collegamenti agevoli e adatti e permette anche di ottenere risultati per una migliore qualità della vita”. La presidente Marini ha ringraziato “per la preziosa collaborazione, la Presidenza del Consiglio dei ministri ed i ministeri dei Trasporti e della Coesione Territoriale. Abbiamo realizzato una sinergia importante che ci ha permesso di usufruire di importanti interventi finanziari ed anche di trovare soluzioni innovative che molto presto saranno applicate anche in altre regioni italiane”.

La presidente Marini ha infine annunciato una conferenza stampa per mercoledì prossimo, insieme all’amministratore delegato di Trenitalia Orazio Iacono, “che sarà dedicata al tema del Frecciarossa in Umbria”. Soddisfazione per l’avvio del nuovo sistema di abbonamento è stata espressa anche dall’assessore regionale ai trasporti Giuseppe Chianella che ha sottolineato “l’importanza dell’integrazione dei sistemi di trasporto e la sostenibilità delle formula individuata che, tra l’altro, nel giro di due anni, permetterà anche di avere un sistema di abbonamento totalmente digitale”. L’abbonamento Umbria.go è rivolto a chi si sposta con regolarità nel territorio regionale utilizzando i diversi vettori del trasporto pubblico locale PL – tutti gestiti in Umbria dal Gruppo FS Italiane – e permette l’utilizzo dei treni regionali, degli autobus urbani ed extraurbani, del Minimetrò di Perugia, delle motonavi del Lago Trasimeno e della funicolare di Orvieto.

Una vera e propria carta di libera circolazione per l’intero territorio umbro, senza il vincolo di relazioni specifiche, che può essere utilizzata anche nel tempo libero, quindi oltre gli itinerari abituali degli spostamenti casa-lavoro. Tre le tipologie di abbonamento previste – Umbria.GO 30, 90, 365 – in relazione ai giorni di validità dell’abbonamento (1, 3 e 12 mesi solari consecutivi). In questa fase di lancio gli abbonamenti sono proposti ad un prezzo promozionale, rispettivamente di 120, 325 e 1080 euro. Il titolo è personale e non cedibile e deve essere convalidato al primo utilizzo. L’abbonamento Umbria.Go sarà in vendita da gennaio nelle biglietterie Busitalia e Trenitalia dell’Umbria, che da oggi si arricchiscono del nuovo punto vendita di Busitalia nell’atrio della stazione di Perugia Fontivegge. Sempre ieri infine, nell’atrio della stazione di Perugia Fontivegge, è stata inaugurata una nuova biglietteria Busitalia, nell’atrio della stazione di Perugia Fontivegge.

Tag dell'articolo: .

Redazione Perugia Online

Redazione Perugia Online

Perugia Online nasce nel gennaio 2014. Racconta fatti e notizie inerenti la vita del capoluogo e del suo territorio, cercando di orientare il lettore da una prospettiva "dietro" la notizia, per trovare un senso a ci? che a volte, senso, sembra non averlo.

COMMENTI ALL'ARTICOLO

DISCLAIMER - La redazione di Perugia Online non effettua alcuna censura dei commenti, i quali sono sottoposti ad approvazione preventiva solo per evitare ingiurie, diffamazioni e qualsiasi altro messaggio che violi le leggi vigenti. Siete pregati di non inserire commenti anonimi e di non ripetere più volte lo stesso commento in attesa di moderazione. Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile civilmente e penalmente del suo contenuto. Perugia Online si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia commento che manifesti toni, espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi. I commenti scritti su Perugia Online vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (IP, E-Mail, etc.). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Perugia Online non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.
Scroll To Top