venerdì, 19 luglio 2024 Ultimo aggiornamento il 18 luglio 2024 alle ore 12:10

Ponte Felcino, spuntano cartelli per denunciare i posti di spaccio e degrado

Redazione Perugia Online

Redazione Perugia Online

Perugia Online nasce nel gennaio 2014. Racconta fatti e notizie inerenti la vita del capoluogo e del suo territorio, cercando di orientare il lettore da una prospettiva "dietro" la notizia, per trovare un senso a ci? che a volte, senso, sembra non averlo.

Con questa azione, il comitato Ponte Felcino, vuole portare alla luce in un modo differente i vari problemi per far vedere a chi continua a coprirsi gli occhi davanti ai problemi della zona, alle prese con immigrati e spaccio

 
Ponte Felcino, spuntano cartelli per denunciare i posti di spaccio e degrado
Perugia.  Azione messa in atto dal “Comitato Ponte Felcino” nato da poco per dar voce ai cittadini abbandonati che si trovano di fronte ad una situazione disastrosa causata dalla criminalità e dallo spaccio dovute all’immigrazione incontrollata che ha trasformato – dichiara il comitato – questa zona di periferia un tempo tranquilla,in un paese infernale ed invivibile,dove la sera diventa difficile poter passeggiare liberamente in strada. Dal parco giochi adiacente a Piazza Bolli – continua il comitato – fino all’altra parte del ponte assistiamo ogni giorno a spaccio di stupefacenti messo in atto dai soliti individui che tutto il paese conosce e nonostante questo le istituzioni non intervengono severamente,per non parlare dei rifiuti sotto il ponte o vicino il Tevere,oppure del degrado in via della Trota,intorno alle scuole,dove ogni giorno bivaccano gli ospiti del centro d’accoglienza li vicino per poter recepire gratuitamente la wii-fi dall’istituto scolastico che fanno tranquillamente i loro bisogni nel posto in cui si trovano. Con questa azione – termina il comitato Ponte Felcino – vogliamo metter luce in un modo differente i vari problemi per far vedere a chi continua a coprirsi gli occhi che questo nostro paese è l’esempio più negativo di mala amministrazione e mera sottovalutazione dell’alta concentrazione di immigrati in una piccola zona,ora peggiorata con il centro di accoglienza che vede il passaggio negli ultimi periodi di centinaia di clandestini o presunti profughi.

Tag dell'articolo: , , , , , .

Redazione Perugia Online

Redazione Perugia Online

Perugia Online nasce nel gennaio 2014. Racconta fatti e notizie inerenti la vita del capoluogo e del suo territorio, cercando di orientare il lettore da una prospettiva "dietro" la notizia, per trovare un senso a ci? che a volte, senso, sembra non averlo.

COMMENTI ALL'ARTICOLO

DISCLAIMER - La redazione di Perugia Online non effettua alcuna censura dei commenti, i quali sono sottoposti ad approvazione preventiva solo per evitare ingiurie, diffamazioni e qualsiasi altro messaggio che violi le leggi vigenti. Siete pregati di non inserire commenti anonimi e di non ripetere più volte lo stesso commento in attesa di moderazione. Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile civilmente e penalmente del suo contenuto. Perugia Online si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia commento che manifesti toni, espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi. I commenti scritti su Perugia Online vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (IP, E-Mail, etc.). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Perugia Online non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.
Scroll To Top