lunedì, 19 agosto 2019 Ultimo aggiornamento il 18 agosto 2019 alle ore 15:15

Scandalo rifiuti Valnestore, la posizione dell’Aucc

Redazione Perugia Online

Redazione Perugia Online

Perugia Online nasce nel gennaio 2014. Racconta fatti e notizie inerenti la vita del capoluogo e del suo territorio, cercando di orientare il lettore da una prospettiva "dietro" la notizia, per trovare un senso a ci? che a volte, senso, sembra non averlo.

L'associazione contro il cancro diffonde un comunicato in cui esprime preoccupazione per gli sviluppi del caso, offre assistenza legale gratuita a cittadini e comitati e preannuncia l'intenzione di costituirsi parte civile in un eventuale processo

 
Scandalo rifiuti Valnestore, la posizione dell’Aucc
Regione Umbria. A seguito delle inquietanti notizie che si stanno susseguendo nell’ultimo periodo relative alla presenza di rifiuti interrati in Valnestore (comuni di Piegaro e Panicale) che avrebbero causato una significativa incidenza di patologie tumorali tra gli abitanti della zona (tra le più alte di tutta l’Umbria, stando ai dati), le quali hanno fatto mobilitare anche la politica – regionale e non solo – arriva il comunicato dell’Aucc (Associazione Umbra per la lotta Contro il Cancro). L’associazione prende una posizione netta riguardo alla questione: di seguito il comunicato.

“Alla luce di quanto sta accadendo nel territorio di Piegaro e di Tavernelle in ordine a presunti smaltimenti di materiali nocivi e pericolosi, l’Aucc segue con grande attenzione la vicenda e intende offrire i propri servizi gratuiti, tra cui la consulenza legale ai cittadini e ai comitati territoriali coinvolti nelle azioni di sensibilizzazione e informazione.

Trentuno anni fa l’Aucc dichiarava guerra al cancro anche tramite la prevenzione ovvero l’individuazione e la conseguente esclusione di ciò che può essere dannoso per la salute. Oggi le indagini in atto su questi territori stanno facendo emergere un pericoloso inquinamento ambientale sul quale insieme alla comunità locale e alle pubbliche autorità, siamo intenzionati ad andare fino in fondo. L’Aucc si schiera con la verità e trasparenza e quindi chiede che le indagini siano approfondite e veloci, anche per poter approntare eventuali sistemi di prevenzione e assistenza oncologica mirati. Ove dovessero emergere responsabilità penali, fin da ora, in forza del proprio statuto, si annuncia la costituzione di parte civile”.

Tag dell'articolo: , , , , , .

Redazione Perugia Online

Redazione Perugia Online

Perugia Online nasce nel gennaio 2014. Racconta fatti e notizie inerenti la vita del capoluogo e del suo territorio, cercando di orientare il lettore da una prospettiva "dietro" la notizia, per trovare un senso a ci? che a volte, senso, sembra non averlo.

COMMENTI ALL'ARTICOLO

DISCLAIMER - La redazione di Perugia Online non effettua alcuna censura dei commenti, i quali sono sottoposti ad approvazione preventiva solo per evitare ingiurie, diffamazioni e qualsiasi altro messaggio che violi le leggi vigenti. Siete pregati di non inserire commenti anonimi e di non ripetere più volte lo stesso commento in attesa di moderazione. Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile civilmente e penalmente del suo contenuto. Perugia Online si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia commento che manifesti toni, espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi. I commenti scritti su Perugia Online vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (IP, E-Mail, etc.). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Perugia Online non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.
Scroll To Top