lunedì, 15 luglio 2024 Ultimo aggiornamento il 14 luglio 2024 alle ore 09:37

Hancock-Corea, due colossi al pianoforte

Quella di ieri, è stata una notte di musica densa, dove gli stili dei due pianisti sono rimasti ben distinti e potevano essere sempre individuati nel blues di Hancock così come nelle melodie di Corea

 
Hancock-Corea, due colossi al pianoforte
Perugia.  In esclusiva italiana solo per UJ sono saliti sul palco dell’Arena Santa Giuliana due pianisti d’eccezione, uno di fronte all’alto è stato tutto un susseguirsi di emozioni. Da una parte Herbie Hancock, dall’altra Chick Corea. Entrambi hanno fatto parte della band di Miles Davis ed entrambi sono considerati oggi tra i più grandi pianisti del jazz.

Chick Corea e Herbie Hancock. Il duo pianistico Corea-Hancock esordì nel 1978 in un tour documentato da due famosi dischi, di cui uno doppio dal titolo “An Evening With Herbie Hancock & Chick Corea Live in Concert”.  Fu una vera rivoluzione musicale: entrambi ottenevano successi suonando fusion con le tastiere, nessuno si sarebbe aspettato di vederli insieme con i loro gran coda e le suggestive atmosfere acustiche del pianoforte. Da allora, nessuna altra incisione in studio, e dal vivo soltanto tre esibizioni: una nel 1979 in Olanda, poi nel 1987 in Giappone, e nel 2011 al Blue Note di New York in occasione del settantesimo compleanno di Corea. Nel 2013 di nuovo insieme, proprio a Umbria Jazz, in esclusiva mondiale: quest’anno in un tour insieme nell’unica data italiana a Perugia.

Virtuosismi al piano. Momenti speciali al Santa Giuliana, in cui il gran piano di Hancock si combina con il piano a coda di Corea. Una complicità telepatica, ha reso ancora più particolare la serata. L’inizio è affidato a due lunghi frammenti di improvvisazione. Poi la musica si misura con motivi di Miles Davis (Solar), che per entrambi resta un punto di riferimento, e di Cole Porter (You’d be so easy to love), per arrivare, inevitabilmente, ad alcune delle loro composizioni che faranno la storia del jazz: Maiden voyage e Cantaloupe Island di Hancock, Spain di Corea.

La lunga notte delle stelle. Quella di ieri, è stata una notte di musica densa, dove gli stili dei due pianisti sono rimasti ben distinti e potevano essere sempre individuati nel blues di Hancock così come nelle melodie di Corea.

 

 

 

Tag dell'articolo: , , , , , .

COMMENTI ALL'ARTICOLO

DISCLAIMER - La redazione di Perugia Online non effettua alcuna censura dei commenti, i quali sono sottoposti ad approvazione preventiva solo per evitare ingiurie, diffamazioni e qualsiasi altro messaggio che violi le leggi vigenti. Siete pregati di non inserire commenti anonimi e di non ripetere più volte lo stesso commento in attesa di moderazione. Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile civilmente e penalmente del suo contenuto. Perugia Online si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia commento che manifesti toni, espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi. I commenti scritti su Perugia Online vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (IP, E-Mail, etc.). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Perugia Online non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.
Scroll To Top