lunedì, 11 dicembre 2017 Ultimo aggiornamento il 9 dicembre 2017 alle ore 12:22

Il microblinding: l’estetica che sa valorizzare il “particolare”

Si tratta di una tecnica di ultima generazione capace di garantire un risultato a lungo termine per chi necessita o desidera ricostruire interamente il sopracciglio, infoltirlo e definirlo.

 
Il microblinding: l’estetica che sa valorizzare il “particolare”
Regione Umbria.  Le sopracciglia sono la vera cornice degli occhi: insieme a questi ultimi contribuiscono all’intensità dello sguardo. E’ importante che abbiano la “giusta” forma, spessore, altezza, proiezione, colore e che siano simmetriche. Per anni martoriate della pinzetta, solo da poco le sopracciglia sono tornate ad avere la loro importanza vedendosi riconosciuta la capacità di dare carattere al volto e valorizzare lo sguardo in modo molto più efficace del make up. L’estetica del viso, così come per il corpo, volge sempre al miglioramento, avvalendosi di tecniche efficaci ed in questo caso risolutive e definitive. Parliamo oggi del microblinding, ovvero di una tecnica di ultima generazione capace di garantire un risultato a lungo termine per chi necessita o desidera ricostruire interamente il sopracciglio, infoltirlo e definirlo.

Da effettuare solo in saloni rigorosamente certificati, il microblinding è una seduta dalla durata di circa due ore. Talvolta, dopo circa quattro settimane, è necessario un ritocco per potenziarne l’effetto.

Spieghiamo come funziona:

in una versione migliorata del trucco permanente, il microblinding sfrutta aghi sottilissimi imbevuti di pigmento colorato per tracciare un singolo pelo alla volta e disegnare il sopracciglio, con maggior precisione rispetto al tatuaggio dove invece l’ inchiostro, a causa della vibrazione, penetra in maniera meno definita: utilizzando uno strumento a forma di penna e una gamma di pigmenti molto ampia, il risultato che questa tecnica garantisce è oggettivamente molto naturale e soprattutto studiato anche in base al colore della carnagione, e delle stesse sopracciglia. Per attenuare il dolore che la tecnica in parte provoca, sull’area trattata viene applicata una crema anestetizzante che rende il tutto certamente sopportabile. Una volta terminata la seduta, il cliente o la cliente non dovrà bagnare le aree trattate per due giorni e utilizzare un prodotto a base di vaselina per facilitare l’eliminazione delle crosticine, naturale conseguenza del trattamento eseguito.

Il Microblinding, così come molte altre tecniche di ultima generazione, “permette la cura del particolare” senza snaturare la propria bellezza, anzi esaltandola e soprattutto rispettandola. A presto con nuovi consigli e novità.

Tag dell'articolo: .

COMMENTI ALL'ARTICOLO

DISCLAIMER - La redazione di Perugia Online non effettua alcuna censura dei commenti, i quali sono sottoposti ad approvazione preventiva solo per evitare ingiurie, diffamazioni e qualsiasi altro messaggio che violi le leggi vigenti. Siete pregati di non inserire commenti anonimi e di non ripetere più volte lo stesso commento in attesa di moderazione. Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile civilmente e penalmente del suo contenuto. Perugia Online si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia commento che manifesti toni, espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi. I commenti scritti su Perugia Online vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (IP, E-Mail, etc.). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Perugia Online non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.
Scroll To Top