venerdì, 15 dicembre 2017 Ultimo aggiornamento il 15 dicembre 2017 alle ore 17:28

Il sindaco Romizi e l’assessore Cicchi in visita all’hospice di Perugia

Redazione Perugia Online

Redazione Perugia Online

Perugia Online nasce nel gennaio 2014. Racconta fatti e notizie inerenti la vita del capoluogo e del suo territorio, cercando di orientare il lettore da una prospettiva "dietro" la notizia, per trovare un senso a ci? che a volte, senso, sembra non averlo.

Dopo aver visitato il centro hanno ringraziato "tutto lo staff per il proficuo lavoro svolto finora con competenza, professionalità ed altrettanta umanità in un ambito medico particolarmente delicato e sentito dalla cittadinanza".

 
Il sindaco Romizi e l’assessore Cicchi in visita all’hospice di Perugia
Perugia.  Il sindaco Andrea Romizi e l’assessore Edi Cicchi si sono recati questa mattina il Centro residenziale di cure palliative – Hospice “la casa nel parco “ di Perugia, ubicato presso il parco di Santa Margherita ex padiglione Zurli. All’incontro ha partecipato anche il Direttore generale dell’Asl 1 Andrea Casciarri. Si è trattato di una visita cordiale, nel corso della quale i rappresentanti della giunta perugina hanno incontrato e si sono intrattenuti con gli infermieri, i medici, gli psicologici, psichiatri e fisioterapisti del centro. Il tutto sotto l’attenta guida della responsabile della struttura dott.ssa Susanna Perazzini e del coordinatore infermieristico Isabella Tosti.

Sindaco ed Assessore  hanno visitato il  centro, ringraziando tutto lo staff per il proficuo lavoro svolto finora con competenza, professionalità ed  altrettanta umanità in un ambito medico particolarmente delicato e sentito dalla cittadinanza. L’Hospice è struttura residenziale che ha le caratteristiche di una vera e propria casa; rappresenta un’offerta socio-sanitaria con bassa tecnologia, ma con elevata intensità assistenziale e competenza specifica; si propone come alternativa all’abitazione della persona ogni qualvolta vi siano situazioni non più gestibili a domicilio, che si tratti di sintomi non controllati o di esigenze di altro genere. Il modello organizzativo dell’Hospice attua modalità operative, relazionali e ambientali che rispecchiano una filosofia di cura fondata sull’ascolto e sulla comprensione dei bisogni, delle aspettative delle persone e delle loro famiglie, sulla personalizzazione degli interventi, sull’attenzione ai particolari per creare il più possibile un clima accogliente.

L’Hospice si propone di dare sollievo alle famiglie offrendosi come sostituzione residenziale temporanea, rendendo partecipi del piano di cura sia la famiglia che la rete di amici, ed è destinato all’ospitalità dei malati affetti da patologie ad andamento irreversibile, in fase avanzata a rapida evoluzione, per le quali ogni terapia finalizzata alla guarigione o alla stabilizzazione della patologia non è possibile, né proporzionata. L’edificio che ospita l’Hospice, inserito all’interno del parco Santa Margherita in prossimità del Centro storico di Perugia, si sviluppa in circa 1600mq in un unico piano. La costruzione include aree dedicate all’attività ambulatoriale e di degenza. L’Hospice opera tramite il sistema delle cure palliative, pensato per alleviare la sofferenza della persona malata, qualunque sia la sua età e la sua diagnosi, garantendole la miglior qualità di vita possibile fino al termine dei suoi giorni, circondata dai suoi cari.

Tag dell'articolo: , .

Redazione Perugia Online

Redazione Perugia Online

Perugia Online nasce nel gennaio 2014. Racconta fatti e notizie inerenti la vita del capoluogo e del suo territorio, cercando di orientare il lettore da una prospettiva "dietro" la notizia, per trovare un senso a ci? che a volte, senso, sembra non averlo.

COMMENTI ALL'ARTICOLO

DISCLAIMER - La redazione di Perugia Online non effettua alcuna censura dei commenti, i quali sono sottoposti ad approvazione preventiva solo per evitare ingiurie, diffamazioni e qualsiasi altro messaggio che violi le leggi vigenti. Siete pregati di non inserire commenti anonimi e di non ripetere più volte lo stesso commento in attesa di moderazione. Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile civilmente e penalmente del suo contenuto. Perugia Online si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia commento che manifesti toni, espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi. I commenti scritti su Perugia Online vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (IP, E-Mail, etc.). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Perugia Online non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.
Scroll To Top