venerdì, 15 dicembre 2017 Ultimo aggiornamento il 15 dicembre 2017 alle ore 17:28

Indagare il sociale, il PerSo al Festival internazionale di giornalismo

Una rassegna di cinema-documentario d'inchiesta per agganciare le tematiche del sociale al racconto quotidiano della cronaca

 
Perugia.  Indagare il sociale con uno sguardo altro. Con questo obiettivo il Perugia Social Film festival incontra il Festival internazionale del giornalismo dal prossimo 15 aprile fino al 19 con una rassegna di cinema- documentario d’inchiesta.

La rassegna – “La parola chiave di questa sezione curata dal PerSo Film Festival  è prospettiva: prospettiva degli eventi, linea prospettica delle narrazioni. Il festival esprime il codice genetico proprio della cinematografia del reale che, sui grandi temi dell’attualità, cerca una profondità di campo per arricchirli, per contestualizzarli nella universalità delle storie, sconfinando sul terreno della Storia”. Così Mario Balsamo, direttore artistico del PerSo, presenta questo ciclo di documentari di inchiesta che tentano di agganciare la cronaca ad una riflessione sull’animo umano. “Quello che vedrete al Festival del giornalismo è solo un tiepido assaggio – afferma ancora Balsamo – di quella che sarà la prima vera edizione del PerSo Film Festival, in programma a Perugia dal 18 al 27 settembre 2015.

Programma – Durante il Festival del giornalismo, in programma documentari d’autore e installazioni multimediali oltre che proiezioni, laboratori, incontri e dibattiti. La Rocca Paolina ospiterà l’installazione multimediale “L’Aquila, frammenti di memoria”, realizzata dagli allievi della Scuola Nazionale di cinema con sede in Abruzzo. Mentre al PostModernissimo verranno proiettati alcuni dei lavori più importanti di Joshua Oppenheimer e Simon Klose, giovani filmakers pluripremiati in tutto il mondo.

L’omaggio a Rosi – Per celebrare poi uno dei maggiori registi e sceneggiatori italiani, il PerSo dedicherà due giornate a Francesco Rosi, maestro di quel filone d’inchiesta da lui inaugurato negli anni ’60.  Verranno infatti proiettati “Il caso Mattei” e il “Cineasta e il labirinto”, documentario dedicato al grande maestro del cinema.

Il PerSo – Mostrare e raccontare attraverso la dirompenza delle immagini il panorama del sociale e l’universo a cui attinge. E’ questo il motore ideale del PerSo, il festival di cinema sociale diretto dallo sceneggiatore Stefano Rulli che, lo scorso settembre, ha visto la luce in una partecipatissima edizione zero. L’obiettivo è  quello di avvicinare un vasto pubblico alle tematiche trattate e permettere a chi produce audiovisivi, dedicati o ispirati al sociale, di mettere in evidenza risorse creative e qualità del prodotto. All’interno del festival anche un concorso, le cui singole proiezioni verranno accompagnate da incontri con autori e protagonisti per discutere delle tematiche trattate.

Tag dell'articolo: , , , , , , , .

COMMENTI ALL'ARTICOLO

DISCLAIMER - La redazione di Perugia Online non effettua alcuna censura dei commenti, i quali sono sottoposti ad approvazione preventiva solo per evitare ingiurie, diffamazioni e qualsiasi altro messaggio che violi le leggi vigenti. Siete pregati di non inserire commenti anonimi e di non ripetere più volte lo stesso commento in attesa di moderazione. Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile civilmente e penalmente del suo contenuto. Perugia Online si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia commento che manifesti toni, espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi. I commenti scritti su Perugia Online vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (IP, E-Mail, etc.). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Perugia Online non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.
Scroll To Top