lunedì, 25 ottobre 2021 Ultimo aggiornamento il 4 ottobre 2021 alle ore 16:18

Mezzo quintale di marijuana dalla Puglia per il rifornimento di Perugia: arrestati 3 pugliesi ed un albanese

Redazione Perugia Online

Redazione Perugia Online

Perugia Online nasce nel gennaio 2014. Racconta fatti e notizie inerenti la vita del capoluogo e del suo territorio, cercando di orientare il lettore da una prospettiva "dietro" la notizia, per trovare un senso a ci? che a volte, senso, sembra non averlo.

I malviventi, individuati grazie alla collaborazione tra la polizia perugina e quella di Bologna, sono stati portati al carcere di Capanne. Scoperti tre grossi involucri contenente 53 kg di sostanza stupefacente.

 
Mezzo quintale di marijuana dalla Puglia per il rifornimento di Perugia: arrestati 3 pugliesi ed un albanese
Perugia.  In un pomeriggio dei giorni scorsi, la collaborazione tra la squadra mobile di Perugia e quella di Bologna, ha consentito l’esecuzione di un’operazione di Perugia, conclusasi con l’arresto in flagranza di reato di 4 soggetti. Dalla città emiliana è infatti partita la segnalazione relativa ad un’ipotetica organizzazione di un trasporto di un ingente quantitativo di sostanze stupefacenti del tipo “marijuana” diretta a Perugia (Ponte Felcino) dalla Puglia per il rifornimento della relativa piazza di spaccio. Nelle ore successive è stato quindi predisposto un servizio di perlustrazione ed osservazione nelle immediate vicinanze della superstrada E45, che ha permesso di documentare un incontro sospetto presso il parcheggio di un noto supermercato dell’area.

La droga Il quadro della dinamica criminale in atto è stato così ricostruito: le persone giunte nel parcheggio erano l’acquirente perugino, il corriere della droga e i due “committenti” del trasporto, che avevano viaggiato a qualche km di distanza dal corriere, facendogli da “staffetta” e contattando l’acquirente per le trattative. A questo punto, tutti e quattro i soggetti sono stati bloccati, identificati e perquisiti: all’interno dell’auto del corriere sono stati rinvenuti tre grossi involucri in cellophane contenenti una sostanza vegetale che, all’esito del narcotest eseguito dalla locale polizia scientifica, è risultata essere “marijuana” per circa 53 kg.

L’arresto Alla luce di quanto accertato, i quattro uomini sono stati tratti in arresto nella flagranza del reato di spaccio di sostanze stupefacenti e, d’intesa con il pubblico ministero di turno, accompagnati a Capanne a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Il presunto acquirente perugino è in realtà un pluripregiudicato albanese, con gravi precedenti penali compiuti in Puglia (per tratta di esseri umani, sfruttamento della prostituzione etc.), già condannato a 5 anni di reclusione per tali reati; il corriere è un pregiudicato di Fasano (Br), ed i “committenti” sono due brindisini, padre e figlio, con gravi precedenti anch’essi per reati vari (in particolare il padre ha un passato nel mondo del contrabbando).

Tag dell'articolo: , , .

Redazione Perugia Online

Redazione Perugia Online

Perugia Online nasce nel gennaio 2014. Racconta fatti e notizie inerenti la vita del capoluogo e del suo territorio, cercando di orientare il lettore da una prospettiva "dietro" la notizia, per trovare un senso a ci? che a volte, senso, sembra non averlo.

COMMENTI ALL'ARTICOLO

DISCLAIMER - La redazione di Perugia Online non effettua alcuna censura dei commenti, i quali sono sottoposti ad approvazione preventiva solo per evitare ingiurie, diffamazioni e qualsiasi altro messaggio che violi le leggi vigenti. Siete pregati di non inserire commenti anonimi e di non ripetere più volte lo stesso commento in attesa di moderazione. Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile civilmente e penalmente del suo contenuto. Perugia Online si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia commento che manifesti toni, espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi. I commenti scritti su Perugia Online vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (IP, E-Mail, etc.). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Perugia Online non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.
Scroll To Top