lunedì, 18 ottobre 2021 Ultimo aggiornamento il 4 ottobre 2021 alle ore 16:18

Perugia-Ancona: al vaglio soluzioni per la ripresa dei lavori

Redazione Perugia Online

Redazione Perugia Online

Perugia Online nasce nel gennaio 2014. Racconta fatti e notizie inerenti la vita del capoluogo e del suo territorio, cercando di orientare il lettore da una prospettiva "dietro" la notizia, per trovare un senso a ci? che a volte, senso, sembra non averlo.

Stanno studiano soluzioni adeguate per il completamento della direttrice Perugia-Ancona le due società Quadrilatero e  Anas   che consentano di riaprire quanto prima i cantieri e di superare i troppi ritardi accumulati.

 
 “Per il completamento della direttrice Perugia-Ancona si stanno trovando da parte della societa’ Quadrilatero e di Anas le soluzioni adeguate che consentano di riaprire quanto prima i cantieri e di superare i troppi ritardi accumulati”. Ad affermarlo e’ l’assessore regionale alle infrastrutture, Silvano Rometti, al termine dell’incontro organizzato dal Comune di Valfabbrica che si e’ tenuto questa mattina nella sala consiliare comunale. Al centro dell’iniziativa, i lavori sui due lotti della Perugia-Ancona, tra Pianello e Valfabbrica e tra Valfabbrica e Casacastalda, e il finanziamento del raddoppio per quest’ultimo tratto con il relativo svincolo, in modo da garantire la continuita’ delle quattro corsie sull’intero asse viario. “Sulla ripresa delle attivita’, rallentate e poi bloccate dalle difficolta’ finanziarie delle imprese affidatarie, Impresa spa per il primo e Carena per il secondo tratto – ricorda l’assessore – pesano ancora le incertezze sui nuovi asset. Nonostante l’impegno della commissaria straordinaria del contraente generale Dirpa e di Impresa spa per il riavvio dei lavori nell’ottobre scorso, il passaggio di proprieta’ a un’impresa solida cui trasferire la prosecuzione dei lavori non si e’ ancora completato. Ci aspettiamo comunque il mantenimento della tempistica prevista per il tratto di competenza della Quadrilatero che, attraverso il commissario, sta compiendo tutti i passaggi necessari per l’individuazione di una nuova impresa in grado di ultimare i lavori. Per quanto riguarda il tratto affidato all’impresa di costruzioni Carena, che ha chiesto il concordato in continuita’ per andare avanti, i problemi si ripercuotono anche sulle imprese umbre subappaltanti. Questa mattina comunque abbiamo preso atto della ripresa dei lavori del Viadotto Ranco che congiunge i due lotti, quello di competenza Quadrilatero e quello dell’Anas. Abbiamo anche ricevuto assicurazioni su un ipotesi di accordo tra la societa’ Carena e l’Anas per la prosecuzione dei lavori che sara’ sottoposta al giudice competente per la necessaria autorizzazione. Il tutto mentre ci aspettiamo un mantenimento della tempistica prevista per il tratto di competenza della Quadrilatero che, attraverso il commissario, sta compiendo tutti i passaggi necessari per l’individuazione di una nuova impresa in grado di ultimare i lavori”. “E’ comunque una situazione difficile per un territorio gia’ martoriato dalla crisi economica e che da anni aspetta la realizzazione di un’infrastruttura fondamentale per i suoi collegamenti – prosegue Rometti -. L’attenzione della Regione e’ pertanto sempre massima e anche in questa occasione abbiamo espresso non solo le nostre preoccupazioni per lo stallo dei lavori, ma soprattutto sollecitare i vertici di Quadrilatero Marche Umbria ed Anas a rispettare gli impegni assunti e trovare rapidamente quelle soluzioni che consentano la ripresa dei lavori”.

Tag dell'articolo: , , , , .

Redazione Perugia Online

Redazione Perugia Online

Perugia Online nasce nel gennaio 2014. Racconta fatti e notizie inerenti la vita del capoluogo e del suo territorio, cercando di orientare il lettore da una prospettiva "dietro" la notizia, per trovare un senso a ci? che a volte, senso, sembra non averlo.

COMMENTI ALL'ARTICOLO

DISCLAIMER - La redazione di Perugia Online non effettua alcuna censura dei commenti, i quali sono sottoposti ad approvazione preventiva solo per evitare ingiurie, diffamazioni e qualsiasi altro messaggio che violi le leggi vigenti. Siete pregati di non inserire commenti anonimi e di non ripetere più volte lo stesso commento in attesa di moderazione. Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile civilmente e penalmente del suo contenuto. Perugia Online si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia commento che manifesti toni, espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi. I commenti scritti su Perugia Online vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (IP, E-Mail, etc.). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Perugia Online non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.
Scroll To Top