lunedì, 18 ottobre 2021 Ultimo aggiornamento il 4 ottobre 2021 alle ore 16:18

Spacciatore tunisino nascosto in un furgone: rimpatriato

Redazione Perugia Online

Redazione Perugia Online

Perugia Online nasce nel gennaio 2014. Racconta fatti e notizie inerenti la vita del capoluogo e del suo territorio, cercando di orientare il lettore da una prospettiva "dietro" la notizia, per trovare un senso a ci? che a volte, senso, sembra non averlo.

L'uomo, 35 anni, era entrato clandestinamente in Italia sei mesi fa. Già arrestato a Foligno per spaccio di stupefacenti, su di lui incombeva il divieto di dimora in Umbria

 

Un controllo stradale di routine si è trasformato in una operazione contro l’immigrazione clandestina. Sabato mattina (15) un equipaggio della Polizia Stradale di Perugia, impegnato in un posto di controllo a Santa Sabina lungo la Corcianese, ha fermato un furgone Ducato bianco; il conducente, un tunisino domiciliato a Marsciano, ha mostrato i documenti in regola, al pari della moglie e del figlio di un anno e mezzo, seduti vicino a lui. Per prassi gli agenti hanno proceduto al controllo del vano di carico: aperto il portellone, con sorpresa, hanno scoperto che vi era nascosto un ragazzo, privo di documenti.

Dopo aver condotto tutti e quattro i viaggiatori in Questura, al termine degli accertamenti è stato sequestrato il furgone al conducente, il quale si è difeso dicendo di non conoscere il clandestino e di avergli soltanto dato un passaggio. Per lui anche una pesante sanzione da codice della strada.
Il giovane trovato nel cassone del Ducato, invece, è stato identificato dalle impronte digitali come un 35enne clandestino entrato sei mesi fa in Italia, recentemente arrestato a Foligno per spaccio di stupefacenti. Su di lui incombeva già il divieto di dimora in Umbria.

Sabato pomeriggio il 35enne è partito per il Cie della Sicilia, accompagnato da tre agenti della Questura che a tarda notte lo hanno consegnato ai responsabili della struttura da dove, nei prossimi giorni, dovrà essere munito di un passaporto rilasciato dalle Autorità Tunisine e rimpatriato.

Tag dell'articolo: , , , , , , , .

Redazione Perugia Online

Redazione Perugia Online

Perugia Online nasce nel gennaio 2014. Racconta fatti e notizie inerenti la vita del capoluogo e del suo territorio, cercando di orientare il lettore da una prospettiva "dietro" la notizia, per trovare un senso a ci? che a volte, senso, sembra non averlo.

COMMENTI ALL'ARTICOLO

DISCLAIMER - La redazione di Perugia Online non effettua alcuna censura dei commenti, i quali sono sottoposti ad approvazione preventiva solo per evitare ingiurie, diffamazioni e qualsiasi altro messaggio che violi le leggi vigenti. Siete pregati di non inserire commenti anonimi e di non ripetere più volte lo stesso commento in attesa di moderazione. Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile civilmente e penalmente del suo contenuto. Perugia Online si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia commento che manifesti toni, espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi. I commenti scritti su Perugia Online vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (IP, E-Mail, etc.). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Perugia Online non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.
Scroll To Top