giovedì, 13 giugno 2024 Ultimo aggiornamento il 1 giugno 2024 alle ore 12:33

Torna la Fiera dei Morti: ecco la guida all’edizione in programma dal primo al 5 novembre

Redazione Perugia Online

Redazione Perugia Online

Perugia Online nasce nel gennaio 2014. Racconta fatti e notizie inerenti la vita del capoluogo e del suo territorio, cercando di orientare il lettore da una prospettiva "dietro" la notizia, per trovare un senso a ci? che a volte, senso, sembra non averlo.

A piazzale Umbria Jazz presenti 518 posteggi. Numerosi gli eventi collaterali presenti in centro storico e in altre zone della città. Presenti stand dei territori gemellati con Perugia.

 
Torna la Fiera dei Morti: ecco la guida all’edizione in programma dal primo al 5 novembre
Perugia.  E’ tutto pronto per il via dell’edizione 2017 della Fiera dei Morti, in programma a Perugia dal 1 al 5 novembre con le tre locations tradizionali: Pian di Massiano, Piazza del Bacio e Centro Storico. L’inaugurazione alla presenza del sindaco Andrea Romizi e dell’assessore al commercio, artigianato e mobilità Cristiana Casaioli si svolgerà mercoledì 1 novembre in tre momenti: alle 10 in piazzale Umbria Jazz a Pian di Massiano, alle 11 in piazza del Bacio, alle 12 in centro storico. A presentare l’edizione, questa mattina, nel corso di una conferenza che si è tenuta nella sala Rossa di palazzo dei Priori è stato l’assessore Cristiana Casaioli. Presenti all’incontro anche il presidente del Consorzio Perugia Incentro Sergio Mercuri, la vice comandante dei Vigili Urbani Antonella Vitali, i rappresentanti dell’organizzazione e di BusItalia.

L’assessore ha ricordato che la Fiera rappresenta la più grande mostra mercato del centro Italia ed è da sempre appuntamento tradizionale per i perugini e non. Le tre locations scelte hanno ciascuna una propria connotazione: a Pian di Massiano c’è la fiera tradizionale, piazza del Bacio è l’area degli eventi, ove la mostra mercato si arricchisce di appuntamenti ed iniziative con l’obiettivo di rivitalizzare la zona, il centro storico è la sede dell’artigianato di qualità e delle città gemelle. Gli stands di quest’ultime saranno, per la prima volta, presenti in piazza IV novembre e non in piazza Italia per due ragioni; innanzitutto per dare maggiore valore e risalto alle “gemelle”, rafforzando ulteriormente il rapporto con Perugia. In secondo luogo per liberare piazza Italia per ragioni di sicurezza, onde favorire l’accesso di eventuali mezzi di soccorso. E proprio il tema della sicurezza è stato uno degli aspetti più complessi di quest’anno.

Nel ringraziare le forze dell’ordine, i vigili urbani, i vigili del fuoco, la Croce rossa, gli uffici comunali e tutti coloro che hanno contribuito a rendere possibile l’evento, l’assessore ha sottolineato che in questa edizione coordinare la fiera nelle tre locations previste è stato particolarmente difficile a causa dei molteplici adempimenti legati alle nuove norme in termini di sicurezza. Un lavoro impegnativo che, tuttavia, è stato possibile grazie alla stretta collaborazione tra tutte le componenti. “Sono particolarmente soddisfatta del risultato ottenuto perché la fiera non è solamente un evento di carattere commerciale, ma è soprattutto il simbolo dell’identità perugina e dell’unione tra i quartieri della città. Non a caso per ospitare le varie “anime” della manifestazione sono state scelte tre zone diverse tra loro, ma tutte parte integrante della città: il centro storico, il semi-centro (piazza del bacio) e la periferia (Pian di massiano)”.

La Fiera di quest’anno nella configurazione di Piazzale Umbria Jazz prevede un numero complessivo di 518 posteggi con le seguenti specificazioni: 481 sono riservati ad operatori commerciali, 20  sono riservati ad artigiani, 17 sono riservati a produttori agricoli. Le merceologie più diffuse sono: prodotti per la persona (abbigliamento e biancheria intima, calzature, pelletteria, bigiotteria, profumeria, abbigliamento sportivo, caccia e pesca); prodotti per la casa (biancheria per la casa, tappeti, mercerie, casalinghi, libri, quadri e stampe); erboristeria, ferramenta, accessori auto, giocattoli; prodotti alimentari in genere (dolciumi, salumi, formaggi, frutta secca) e punti di ristoro lungo tutti gli itinerari (porchetta, torta al testo, panini, crepes, caldarroste). Tra i prodotti artigiani vi sarà un’ampia scelta di ceramiche, mobili in legno, oggettistica, articoli orientali, ferro battuto e vetro. I produttori agricoli vendono in prevalenza prodotti dei loro fondi: piante da orto e da giardino, frutta, verdura, miele e cipolle.

Verrà allestito, come di consueto, un Centro Servizi ove l’ufficio comunale competente si occuperà di gestire le attività amministrative, fornirà assistenza in genere agli operatori commerciali e informerà i cittadini su tutto ciò che riguarda la fiera. In uno stand si trova anche l’Associazione G.B. Vermiglioli che realizza l’annullo postale sulle cartoline commemorative della Fiera dei Morti. In un altro stand è prevista la presenza del Perugia Calcio che continua la propria attività sociale nell’ambito degli eventi tradizionali della Città.

Alcuni spazi all’interno della Fiera, infine, ospitano Associazioni no profit per raccogliere fondi a sostegno dell’attività che svolgono:  Emergency; Croce Rossa Italiana, Unitalsi, Comunità Passionista di Montescosso, Fontenuovo Fondazione Onlus. Per garantire la sicurezza complessiva della manifestazione sono presenti i servizi specifici dei Vigili del Fuoco e della C.R.I. per il Primo Soccorso, in collaborazione con il 118. Sarà presente a Pian di Massiano anche un presidio fisso dei Vigili Urbani. Controlli mirati in tutte e tre le locations saranno svolti in collaborazione tra Vigili Urbani e Corpi delle forze dell’Ordine.

In centro storico ci saranno 80 espositori provenienti dall’Italia e dall’estero, così dislocati:

Corso Vannucci / Via Mazzini: Mostra-mercato delle tipicità artigianali con curiosità, bigiotteria, giardino, articoli per la casa, libri, dischi, ecc

Piazza IV novembre: Villaggio delle città gemelle, artigianato e street food delle città gemellate con Perugia (Aix En Provence – Bratislava – Übingen – Grand Rapids – Seattle – Potsdam)

Piazza Matteotti: Gastronomia dalle regioni d’Italia e d’Europa e street food provenienti da Umbria -Puglia -Lombardia -Sardegna -Marche -Calabria -Sicilia -Trentino Alto Adige -Campania -Veneto –Liguria; e dall’estero Austria (con i Brezel) e Francia.

La Fiera è da sempre il punto di arrivo per i prodotti provenienti da ogni parte d’Italia, punto di riferimento per perugini e non dove ritrovare i prodotti della nostra nazione. Il Villaggio delle Regioni d’Italia in Piazza Matteotti proporrà al visitatore le prelibatezze e le tipicità enogastronomiche, con gli stand provenienti dalle regioni d’Italia e quelli provenienti dalla nostra terra.

Corso Vannucci: mostra-mercato tipicità artigianali

Nell’acropoli, dunque, saranno l’artigianato e le produzioni locali ad essere protagoniste. Corso Vannucci ospiterà gli espositori e coloro che realizzano i più bei manufatti grazie a materiali come cuoio, legno, vetro, stoffa, fimo, ceramica, carta, corallo, pasta di sale e metallo. Non mancheranno, inoltre, bellissime esposizioni di oggetti di design, etnici e d’antiquariato.

Le città gemelle Non mancherà, nella prestigiosa location del Centro Storico, la presenza delle città gemellate con Perugia che esporranno i loro prodotti negli stands ubicati in piazza IV Novembre. Negli anni, infatti, la fiera dei Morti è riuscita a consolidare un grande rapporto fra il commercio e i perugini. Di recente questo evento è stato un’occasione strategica per la città di Perugia per consolidare i rapporti di natura commerciale con le nostre città gemelle. Oggi la Fiera non è solo un’opportunità per lo scambio di merci, ma è diventata una piazza per la grande aggregazione fra varie culture regionali, europee ed extraeuropee.

All’interno della Mostra Mercato non si vendono delle semplici merci, ma vere e proprie produzioni artigianali di ottima qualità,  prodotti enogastronomici, tutto all’ insegna della più antica tradizione della città a cui appartengono. Piazza Italia si trasformerà nel Villaggio dei profumi e dei colori delle città gemelle, realizzato in collaborazione con l’ufficio Relazioni Internazionali del Comune di Perugia.

Aix en Provence: gastronomia provenzale: salumi e formaggi francesi; spezie da tutto il mondo;

Bratislava: wurst grigliati, birra, vin brulé, gnocchi slovacchi, formaggi tipici slovacchi e vino di miele. artigianato del legno, bijoux di rame e pietre, articoli di seta dipinti a mano, pittura su vetro;

Tubingen: Salsiccia arrosto con crauti e panini, Birra alla spina, succo di mele, sidro-vino di mele, foulards in seta dipinti a mano;

Grand Rapids: Noccioline, popcorn frutta secca; materiale promozionale;

Seattle: gadgets vari + materiale promozionale;

Potsdam: stoffe dipinte a mano.

Le attività a piazza del Bacio (orario 10-20) Anche quest’anno una parte della Fiera dei Morti sarà presente in piazza del Bacio di fronte alla stazione ferroviaria di Fontivegge. Protagonista l’antiquariato ed il  collezionismo: con 50 espositori provenienti dal centro Italia con vintage, antiquariato, collezionismo, quadri, riciclo creativo con materiali di recupero, libri e dischi. La fiera, nella sua nuova edizione, vedrà come protagonisti antiquariato e collezionismo. I visitatori e gli appassionati si troveranno a passeggiare in un percorso suggestivo, tra modernariato, collezionismo, mobili e quadri di antiquariato ed una infinità di oggetti curiosi e rari.

Spazio anche all’abbigliamento vintage, vinili e oggetti di design. Il divertimento di girovagare, di ricercare tra i mercatini l’oggetto introvabile retrò rimane sempre un’occasione di divertimento, di scoperta e conoscenza; un’offerta fieristica diversa e accattivante per tanti, a tutte le età! Occasioni non solo per i collezionisti che cercano il pezzo unico ma anche per le famiglie, per chi vuole immergersi in affascinanti atmosfere d’altri tempi, per gli artisti. Durante la fiera si esibiranno scuole di ballo, gruppi musicali dal vivo e artisti di strada.

Piazza del Bacio sarà, inoltre, la piazza degli eventi! tutti i giorni è prevista musica dal vivo; in programma anche raduni ed esposizioni. Tutti i giorni la piazza si animerà con musica dal vivo e eventi speciali! Si comincerà Mercoledì 1 novembre con il raduno di Vespe, Moto e Lambrette. A fare il suo debutto ci sarà anche il concorso a premi Volante Vintage Perugia, che vedrà sfilare gli appassionati di auto d’epoca a bordo dei loro veicoli vestiti a tema con partecipazione gratuita

 

MERCOLEDÍ 1 NOVEMBRE

ore 10.30 // COPPA DEL BACIO // raduno moto, Lambrette e Vespe. Sfilata e premio al migliore veicolo ed equipaggio per ogni categoria (partecipazione gratuita);

ore 17.00 // Musica live: Progetto ’70 // classici ’70 riarrangiati (bossa nova&jazz)

GIOVEDÍ 2 NOVEMBRE

ore 17.00 // Musica live: Little Blue Slim // street blues, country

VENERDÍ 3 NOVEMBRE

ore 17.00 // Musica live: Clo & Freshtones // surf & rock ‘n’ roll

SABATO 4 NOVEMBRE

ore 15.30 // VOLANTE VINTAGE PERUGIA // raduno auto d’epoca con equipaggi vintage. Sfilata e premio alla migliore auto con equipaggio a tema (partecipazione gratuita);

ore 17.30 // Musica live: Four Seasons // swing & soul

DOMENICA 5 NOVEMBRE

dalle 10.00 alle 20.00 // SVUOTA SOFFITTE // vendita e scambio di oggetti che non servono più (leggi regolamento su www.farefacendo.it);

ore 17.00 // Musica live: Maybe Swing // swing & jazz

Trasporti Quest’anno, con un biglietto di € 3,50 gli utenti potranno utilizzare indistintamente tra loro, nell’arco delle 24 ore dalla prima convalida, treno, autobus e minimetrò e scoprire le curiosità della fiera a Pian di Massiano, Piazza del Bacio e in Centro Storico. Scaricando la app del trasporto urbano Moovit si potranno conoscere in tempo reale gli orari, le fermate e le linee che da casa tua ti porteranno alla fiera. La Società Minimetrò S.p.A. comunica che, in occasione della Fiera dei Morti 2017 (1-5 novembre), sarà possibile utilizzare il minimetrò con il titolo di viaggio UP “Giornaliero Fiera dei Morti” al prezzo di € 3,50 – validità di 24 h. dalla prima convalida. Il biglietto sarà acquistabile dall’1 al 5 novembre presso le macchine di vendita automatiche del minimetrò e presso le rivendite autorizzate UP. Rimane immutata la possibilità di acquistare presso le macchine di vendita del minimetrò anche gli altri titoli di viaggio UP (“corsa singola” e “10 multiviaggi”).

Gli orari di esercizio del minimetrò in occasione della Fiera dei Morti sono:

– Mercoledì 01°: 08.30 – 21.15 (ultima corsa)

– Giovedì 2 e Venerdì 3: 7.00 – 21.05 (ultima corsa)

– Sabato 4: 7.00 – 22.45 (ultima corsa)

– Domenica 5: 9.00 – 20.45 (ultima corsa)

Novità anche per ciò che concerne Busitalia. L’azienda di trasporti non modificherà le corse nei giorni feriali ritendo l’attuale servizio sufficiente. Al contrario nei giorni festivi verranno incrementate le corse: ci sarà una nuova linea F (Ferro di Cavallo-Via Cortonese-Stazione, Elce-centro storico) con orario 7.30-19.30 ed un incremento (una corsa ogni 30 minuti la mattina, ogni 10 minuti il pomeriggio) della linea G (via Cortonese- via dei Filosofi, piazza Italia).

Il servizio verrà integrato nel giorno della commemorazione dei defunti per le corse Monteluce-Cimitero Monumentale e Stazione-Cimitero di via Settevalli. E proprio in tema di trasporti l’assessore Casaioli ha voluto ringraziare Busitalia e Minimetrò per la collaborazione dimostrata accogliendo gli inviti dell’Amministrazione. L’auspicio e l’invito rivolto dall’assessore ai cittadini è quello di prediligere l’utilizzo dei mezzi pubblici rispetto a quello dell’auto privata evitando di intasare le strade. Per chi dovesse necessariamente utilizzare il mezzo privato, tuttavia, è prevista comunque un’agevolazione sui parcheggi. Sono in atto contatti con le società operanti nell’area di Fontivegge per realizzare nei parcheggi della zona una tariffa forfettaria di 3,50 euro per 5 ore di permanenza. Un’iniziativa per disincentivare la pratica del “parcheggio selvaggio”.

Già diverse società hanno aderito all’invito, ed altre lo faranno nelle prossime ore. Tutta questa vicenda è un  esempio – ha sottolineato Casaioli – di quelle che saranno le strategie contenute nel nuovo piano per la mobilità sostenibile, la cui finalità è proprio quella di mettere in concorrenza i mezzi pubblici con l’auto privata, disincentivando l’uso di quest’ultima.

Le novità online 

Da quest’anno è on-line il sito interamente dedicato alla fiera dei morti all’indirizzo: fieradeimorti.comune.perugia.it

Presenti all’interno dell’architettura del sito molteplici sezioni tematiche: 1) la fiera, con fedele ricerca che racconta la storia della mostra mercato più grande dell’Umbria; 2) i luoghi, con indicazione delle tre locations in cui è suddivisa la Fiera, ossia Pian di Massiano, piazza del Bacio e Centro Storico; 3) gemelle in piazza, una sezione dedicata alle città gemellate con Perugia che quest’anno esporranno i loro prodotti in piazza IV Novembre, ossia nel cuore del Capoluogo umbro: Aix En Provence, Bratislava, Potsdam, Tubingen, Seattle, Grand Rapids; 4) Eventi, sezione dedicata alle manifestazioni collegate alla Fiera dei Morti 2017; 5) come arrivare; 6) contatti: direzione fiera, presidio dei Vigili Urbani, presidio Croce Rossa Italiana, comunicazione del Comune.

Da qualche giorno, infine, è stata creata un’apposita pagina interamente dedicata alla Fiera dei Morti su wikipedia. Di seguito il link: https://it.wikipedia.org/wiki/Fiera_dei_Morti

Eventi correlati 

1)Apertura straordinaria della Torre degli sciri tutti i giorni dal 1 al 5 novembre con orario continuato dalle 11 alle 16.30 per scoprire Perugia con panorama mozzafiato.

2) Concerti live in piazza del Bacio tutti i giorni alle 17;

3) Coppa del Bacio: raduno a premi il 1 novembre alle 15.30 in piazza del Bacio;

4) Volante vintage Perugia: raduno di auto a premi il 4 novembre alle 15.30 in piazza del Bacio;

5) Svuota soffitte: domenica 5 novembre dalle 10 in piazza del Bacio.

 

Tag dell'articolo: , .

Redazione Perugia Online

Redazione Perugia Online

Perugia Online nasce nel gennaio 2014. Racconta fatti e notizie inerenti la vita del capoluogo e del suo territorio, cercando di orientare il lettore da una prospettiva "dietro" la notizia, per trovare un senso a ci? che a volte, senso, sembra non averlo.

COMMENTI ALL'ARTICOLO

DISCLAIMER - La redazione di Perugia Online non effettua alcuna censura dei commenti, i quali sono sottoposti ad approvazione preventiva solo per evitare ingiurie, diffamazioni e qualsiasi altro messaggio che violi le leggi vigenti. Siete pregati di non inserire commenti anonimi e di non ripetere più volte lo stesso commento in attesa di moderazione. Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile civilmente e penalmente del suo contenuto. Perugia Online si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia commento che manifesti toni, espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi. I commenti scritti su Perugia Online vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (IP, E-Mail, etc.). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Perugia Online non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.
Scroll To Top