sabato, 15 agosto 2020 Ultimo aggiornamento il 14 agosto 2020 alle ore 17:56

“Uno su dieci”, guida pratica al parto prematuro

Daniele Ubaldi

Daniele Ubaldi

Direttore responsabile di Perugia Online.

Scritto da Samantha Errani, infermiera di terapia intensiva neonatale specializzata in prematuri gravi e mamma di due bambini.

 
“Uno su dieci”, guida pratica al parto prematuro
“Signora c’e’ un problema con suo figlio. Deve nascere oggi”. E quella che doveva essere una normale visita di controllo si trasforma in un parto prematuro. Capita a una donna ogni dieci, il che rende l’evento piuttosto frequente nella casistica delle gravidanze. Eppure, raramente le gestanti vengono preparate a questa eventualità, che rappresenta un crocevia della vita per chi porta un figlio in grembo ma anche, per altri, una professione.

E’ il caso di Samantha Errani, 29 anni, infermiera di terapia intensiva neonatale specializzata in prematuri gravi. Dopo tanti anni di lavoro a Londra, presso il Saint George Hospital, la nascita del suo secondogenito affetto da una sindrome genetica rara l’ha costretta a lasciare il lavoro per tornare nel suo borgo d’origine, San Benigno Canavese, in provincia di Torino.

Ma le prove della vita non hanno impedito a Samantha di continuare ad aiutare le altre persone: è nata così la pagina facebook Better Call Sam, dalla quale aiuta i genitori anche attraverso dirette con altri professionisti della salute, esperti di manovre di primo soccorso ed emergenze, mamme con bambini malati e tanto altro. “La mia figura – spiega la Errani – è molto interessante per i genitori perché posso dare consigli come mamma ma anche come infermiera di terapia intensiva, sfatando quindi i miti che spesso si trovano nelle pagine di tanti gruppi per genitori. Stiamo anche lavorando ad una app per aiutare i genitori di bambini affetti da malattie croniche, genetiche, degenerative e tante altre”.

E poi c’è il libro, “Uno su dieci”, lettura consigliata a tutte le coppie in dolce attesa. “Uno su dieci rappresenta il numero di bambini nati prematuri – prosegue l’autrice -, un numero piuttosto alto di cui moltissimi genitori non sono a conoscenza. Il percorso comincia durante una visita di controllo: magari non hai sentito il tuo bambino per l’intera giornata, così – per sicurezza – hai chiamato il medico. Ed ecco che, se non si è preparati, la vita si stravolge: cambiano le priorità, anzi la priorità diventa una soltanto: la piccola incubatrice che terrà in vita tuo figlio per tutto il tempo necessario. Ecco, in questo senso il mio libro vuole aiutare quella coppia su dieci che si troverà ad affrontare questo percorso: affinché, se succede, possa arrivarci preparata e consapevole”.

Una sorta di guida, insomma, su come affrontare l’esperienza di terapia intensiva neonatale, con tanto di terminologia comprensibile in riferimento a procedure e attrezzature, oltre a preziosi consigli su come affrontare al meglio questa esperienza. “All’interno ho messo anche le testimonianze di mamme e colleghe che ho incontrato durante la mia carriera. Perché un genitore consapevole – conclude l’autrice – vive l’esperienza di terapia intensiva con meno stress”.

Tag dell'articolo: , , , .

Daniele Ubaldi

Daniele Ubaldi

Direttore responsabile di Perugia Online.

COMMENTI ALL'ARTICOLO

DISCLAIMER - La redazione di Perugia Online non effettua alcuna censura dei commenti, i quali sono sottoposti ad approvazione preventiva solo per evitare ingiurie, diffamazioni e qualsiasi altro messaggio che violi le leggi vigenti. Siete pregati di non inserire commenti anonimi e di non ripetere più volte lo stesso commento in attesa di moderazione. Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile civilmente e penalmente del suo contenuto. Perugia Online si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia commento che manifesti toni, espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi. I commenti scritti su Perugia Online vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (IP, E-Mail, etc.). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Perugia Online non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.
Scroll To Top