giovedì, 14 dicembre 2017 Ultimo aggiornamento il 13 dicembre 2017 alle ore 14:55

Uomo e denaro

"Il rapporto corretto con i soldi viaggia lungo i binari dell'equilibrio".

 
Uomo e denaro
Per alcuni il denaro è tutto, per altri non conta nulla. Dov’è la verità? È nel mezzo, come sempre. Il rapporto con il denaro deve viaggiare sui binari dell’equilibrio ed evitare che deragli verso la patologia. Deve essere di “rispetto” e non “confidenziale”. Il passo verso la patologia è breve. Si vuole tanto, troppo, più del necessario e questo porta ad un vuoto difficile da colmare. Il rapporto patologico con il denaro potrebbe spingere l’uomo a provare sentimenti di rabbia, di invidia, di gelosia verso il prossimo. Spesso l’avere una adeguata situazione economica non basta. Si vuole sempre di più, la macchina più bella di quella del collega, la casa più grande di quella dell’amico, etc. Si perde di vista la semplicità delle cose che è il fulcro dell’esistenza. E quando si perde la semplicità, si genera il caos. Il gioco d’azzardo patologico, per esempio, si sposa bene con il concetto di caos. In pochissimo tempo si passa dal tutto al nulla, da una felicità che c’era ma che non si apprezzava, alla infelicità che si manifesta attraverso disagio, angoscia, riduzione del tono dell’umore ed ansia. Il denaro può indirettamente provocare la felicità perché consente una vita più agiata e ricca di scelte. Le difficoltà economiche provocano stress psicofisico e professionale e difficilmente si è felici. Concludendo, il rapporto col denaro deve essere rispettoso ed equilibrato.

Il Dottor Raffaele Garinella riceve presso Punto Salute Foligno

Tag dell'articolo: , , , , .

COMMENTI ALL'ARTICOLO

DISCLAIMER - La redazione di Perugia Online non effettua alcuna censura dei commenti, i quali sono sottoposti ad approvazione preventiva solo per evitare ingiurie, diffamazioni e qualsiasi altro messaggio che violi le leggi vigenti. Siete pregati di non inserire commenti anonimi e di non ripetere più volte lo stesso commento in attesa di moderazione. Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile civilmente e penalmente del suo contenuto. Perugia Online si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia commento che manifesti toni, espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi. I commenti scritti su Perugia Online vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (IP, E-Mail, etc.). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Perugia Online non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.
Scroll To Top