lunedì, 15 luglio 2024 Ultimo aggiornamento il 14 luglio 2024 alle ore 09:37

Anteprima Umbria Jazz ’15, honoris causa del Berklee College per Fresu e Lloyd

Entrambi sono ospiti del festival, Paolo Fresu domenica con il quartetto di ottoni Brass Bang e Lloyd questa notte, unica data italiana, con la sua nuova band

 
Anteprima Umbria Jazz ’15, honoris causa del Berklee College per Fresu e Lloyd
Perugia.  Il Berklee College of music di Boston nella serata di anteprima di Umbria Jazz, giovedì 9 luglio, ha aggiunto alla lista dei laureati honoris causa Paolo Fresu e Charles Lloyd. Entrambi sono ospiti del festival, Paolo Fresu domenica con il quartetto di ottoni Brass Bang e Lloyd questa notte, unica data italiana, con la sua nuova band. Si è trattato di una vera e propria anteprima del Festival, in piazza IV Novembre, con il concerto della Faculty Band di Larry Monroe e Donna McElroy e di Alissia Benveniste & The Funketeers.

Berklee College. Quest’anno le Clinics di Umbria Jazz, tenute per la trentesima volta dal Berklee College of Music di Boston, presentano, accanto alle certezze di sempre, prima fra tutte quella di studiare musica in una delle più prestigiose scuole del mondo, un avvenimento molto speciale, per celebrare l’anniversario. Le Clinics, che si svolgono dal 7 al 19 luglio, sono una parte integrante di Umbria Jazz e un ringraziamento particolare è dovuto al Comune di Perugia e alla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia per l’opportunità concessa a centinaia di ragazzi di studiare in una scuola come la Berklee che non ha concorrenti al mondo per prestigio, storia, risultati.

Charles Lloyd è uno di quelli che la popolarità non la inseguono, e il suo accostarsi mistico e quasi spirituale alla musica richiede in chi ascolta un approccio altrettanto meditato. Quello di Lloyd è un jazz di frontiera che spesso sconfina in mondi e culture che portano fuori dall’occidente o dal nord del pianeta. Non per nulla nelle sue vene scorre sangue africano, indiano, irlandese e mongolo.

Paolo Fresu non ha bisogno di presentazioni. Il quartetto, invece, nato quasi per gioco, riesce a coniugare in maniera magistrale il connubio che propone musica seria e la parte ludica e divertente del mestiere del musicista. È appena stato pubblicato l’album Brass Bang!, nuovo progetto di Paolo Fresu con Steven Bernstein, Gianluca Petrella e Marcus Rojas. Un disco di soli ottoni. Da ascoltare.

 

Tag dell'articolo: , , , , , .

COMMENTI ALL'ARTICOLO

DISCLAIMER - La redazione di Perugia Online non effettua alcuna censura dei commenti, i quali sono sottoposti ad approvazione preventiva solo per evitare ingiurie, diffamazioni e qualsiasi altro messaggio che violi le leggi vigenti. Siete pregati di non inserire commenti anonimi e di non ripetere più volte lo stesso commento in attesa di moderazione. Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile civilmente e penalmente del suo contenuto. Perugia Online si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia commento che manifesti toni, espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi. I commenti scritti su Perugia Online vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (IP, E-Mail, etc.). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Perugia Online non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.
Scroll To Top