domenica, 16 giugno 2019 Ultimo aggiornamento il 10 giugno 2019 alle ore 12:43

Blueside Jazz Trio protagonista di dieci serate musicali presso il Blueside Cult Store di Perugia

Redazione Perugia Online

Redazione Perugia Online

Perugia Online nasce nel gennaio 2014. Racconta fatti e notizie inerenti la vita del capoluogo e del suo territorio, cercando di orientare il lettore da una prospettiva "dietro" la notizia, per trovare un senso a ci? che a volte, senso, sembra non averlo.

Nel Blueside Cult Store del centro storico di Perugia, in via Oberdan n. 41, dal 10 al 19 luglio 2015 andranno in scena dieci serate di fantastiche jam session jazz

 
Blueside Jazz Trio protagonista di dieci serate musicali presso il Blueside Cult Store di Perugia
Perugia.  Tra jazz, design e un buon bicchiere sarà un luglio fantastico quello che si prospetta al Blueside Cult Store di Perugia, in via Oberdan 41. Dal 10 al 19 luglio, nel periodo di maggior vita del centro storico perugino

A partire dalle 22:00 protagonista delle dieci serate musicali sarà il BLUESIDE JAZZ TRIO guidato da Maurizio Picchiò alla batteria e composto da alcuni tra i migliori musicisti sulla scena come Lorenzo Agnifili, Alessandro Bossi, Fabrizio Moscata. La location delle esibizioni sarà l’interno dello Store, che prosegue così la sua attività oltre che di showroom anche di centro di interesse multiculturale, per performances uniche e ricercate.

Un  trio jazz molto quotato che arriva direttamente dalla Perugia Big Band, più alcuni ospiti che si alterneranno in jam session a sorpresa sera per sera: sono attese special guest come Helge Sween e Alberto Mommi.

Prima di ogni concerto, durante il pomeriggio dalle 18, altre proposte musicali in relax prepareranno il pubblico ad ogni appuntamento.

L’ingresso è gratuito ed inoltre per tutti coloro che faranno acquisti ci saranno interessanti sorprese. Le serate saranno infatti accompagnate da una degustazione di vini e birre su prodotti della collezione Blueside Emotional Design.

Tutto questo si svolgerà quindi nel Blueside Cult Store, uno show room innovativo, inaugurato nel settembre dello scorso anno, che non si propone solo come semplice punto vendita, dove sono quindi esposte tutte le collezioni disponibili di anno in anno dei prodotti in vetro borosilicato della linea ‘Blueside Emotional Design’ destinati al mondo del living e del dining, ma come centro di interesse multiculturale, per arricchire così l’offerta commerciale e culturale del capoluogo umbro. Ad ideare il tutto l’azienda perugina Steroglass srl, titolare del marchio Blueside, guidata dalla famiglia Falocci, che ha così deciso di investire, dal punto di vista commerciale e culturale, per contribuire alla rinascita del centro storico.

Tag dell'articolo: , , , , , .

Redazione Perugia Online

Redazione Perugia Online

Perugia Online nasce nel gennaio 2014. Racconta fatti e notizie inerenti la vita del capoluogo e del suo territorio, cercando di orientare il lettore da una prospettiva "dietro" la notizia, per trovare un senso a ci? che a volte, senso, sembra non averlo.

COMMENTI ALL'ARTICOLO

DISCLAIMER - La redazione di Perugia Online non effettua alcuna censura dei commenti, i quali sono sottoposti ad approvazione preventiva solo per evitare ingiurie, diffamazioni e qualsiasi altro messaggio che violi le leggi vigenti. Siete pregati di non inserire commenti anonimi e di non ripetere più volte lo stesso commento in attesa di moderazione. Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile civilmente e penalmente del suo contenuto. Perugia Online si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia commento che manifesti toni, espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi. I commenti scritti su Perugia Online vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (IP, E-Mail, etc.). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Perugia Online non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.
Scroll To Top