venerdì, 27 gennaio 2023 Ultimo aggiornamento il 24 gennaio 2023 alle ore 12:14

Diritto alla studio. Presentata oggi la nuova riforma

Marini: "Adisu (agenzia per il diritto allo studio) oggetto di attacchi immotivati, e la Regione farà chiarezza".

 
Diritto alla studio. Presentata oggi la nuova riforma

Perugia. Stamane a Palazzo Donini la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, insieme all’assessore all’istruzione Antonio Bartolini si è svolta la conferenza stampa sulla proposta di legge di riforma dell’Agenzia per il diritto allo studio (Adisu).

 La presidente Marini ha ricordato trasparenza amministrativa di Adisu, riferendosi ai recenti fatti che hanno visto l’agenzia al centro della cronaca locale: “oggetto di attacchi immotivati- dice la Marini- come nel caso del collegio universitario di San Bevignate a Perugia”. “I risultati conseguiti in questi anni – ha sottolineato la presidente – sono sotto gli occhi di tutti. Sia nella qualità degli interventi che nel raggiungimento di obiettivi che hanno fatto dell’Adisu la migliore Agenzia italiana. Il sistema sanitario ed il diritto allo studio sono stati sempre due piloni fondamentali dell’attività regionale che abbiamo sempre sostenuto con forza, anche quando le politiche nazionali, negli anni scorsi, tagliavano in misura consistente ed a volte imbarazzante le risorse a disposizione. E questo certamente ha aiutato anche le nostre università a crescere negli standard nazionali ed internazionali”.

Dopo i saluti di Oliviero e, invece, il benvenuto al Prof. Ferrucci, che dal 31 Luglio sarà a capo dell’Agenzia, si è arrivati a illustrare il disegno di legger preadottato dalla Giunta. Le parole dell’Ass. Bartolini: “Abbiamo voluto ampliare le funzioni dell’Agenzie per renderla al passo con le nuove esigenze che ci vengono segnalate sia dal mondo universitario che da quello scientifico, attribuendo compiti anche molto importanti che guardano con particolare attenzione all’alta formazione ed alla ricerca per essere in grado di supportare tutte le eccellenze che, anche nella nostra Regione, si affacciano sul livello internazionale”. Dunque si prevede di affidare all’Adisu la gestione delle procedure per i finanziamenti delle borse di studio di dottorato ed assegni di ricerca mediante l’utilizzo di tutte le fonti di finanziamento disponibili e coinvolgimento dei diversi settori produttivi regionali.

“Sarà compito dell’Agenzie – ha proseguito l’assessore – anche di gestire le procedure dirette a finanziare la mobilità internazionale dei ricercatori previste nella programmazione comunitaria e la realizzazione, in collaborazione con le Università, la rete dei centri per l’impiego, gli ordini professionali e le associazioni di categoria, di attività di orientamento e informazione volte ad assicurare il più stretto raccordo tra istruzione universitaria e terziaria e mercato del lavoro”. Verranno inoltre affidati ad Adisu la gestione degli interventi in volti a fornire un supporto qualificato per l’incentivazione dell’’apprendistato dell’alta finalizzati garantire supporto a studenti e dottorandi universitari.

“Sul versante dei servizi dedicati agli studenti invece – conclude Bartolini – prevediamo un contratto di servizio con cui l’Agenzia si impegna a garantire con efficacia ed efficienza la tempistica, la continuità e gli standard qualitativi nell’erogazione dei servizi salvaguardando il diritto allo studio dello studente”.

Tag dell'articolo: , , , .

COMMENTI ALL'ARTICOLO

DISCLAIMER - La redazione di Perugia Online non effettua alcuna censura dei commenti, i quali sono sottoposti ad approvazione preventiva solo per evitare ingiurie, diffamazioni e qualsiasi altro messaggio che violi le leggi vigenti. Siete pregati di non inserire commenti anonimi e di non ripetere più volte lo stesso commento in attesa di moderazione. Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile civilmente e penalmente del suo contenuto. Perugia Online si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia commento che manifesti toni, espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi. I commenti scritti su Perugia Online vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (IP, E-Mail, etc.). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Perugia Online non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.
Scroll To Top