venerdì, 17 settembre 2021 Ultimo aggiornamento il 9 settembre 2021 alle ore 14:27

Gambling e pandemia, il 43% degli utenti ha continuato a giocare

Redazione Perugia Online

Redazione Perugia Online

Perugia Online nasce nel gennaio 2014. Racconta fatti e notizie inerenti la vita del capoluogo e del suo territorio, cercando di orientare il lettore da una prospettiva "dietro" la notizia, per trovare un senso a ci? che a volte, senso, sembra non averlo.

Dati interessanti emergono dallo studio dell’Istituto Luiss-Ipsos.

 
Gambling e pandemia, il 43% degli utenti ha continuato a giocare
Il lockdown ha avuto un grosso impatto sulla vita di ciascuna persona, stravolgendone completamente le abitudini. Le restrizioni, in gran parte ancora in corso per il 2021, hanno cambiato il vivere quotidiano delle persone e il loro modo di intrattenere le giornate. Ciò ha comportato novità soprattutto per tutti gli utenti che si dilettavano e dilettano nel mondo dei giochi online, uno dei settori più in espansione nel periodo della pandemia e delle restrizioni. A confermare i cambi di abitudine effettivamente avvenuti ci ha pensato una ricerca dell’Istituto Luiss-Ipsos, con uno studio ad hoc riferito ai giocatori in ambito gambling. Quel che è emerso è che il 12% degli utenti ha continuato a giocare allo stesso gioco, a fronte di un 25% che ha preferito allontanarsene e un 22% ha deciso di svoltare verso la versione online del proprio titolo preferito.

Il restante 8% ha cambiato sede di gioco, così da poter continuare ad utilizzare il proprio titolo preferito presso un altro luogo di gioco fisico. Sono dati che fanno riferimento a slot machine, VLT, betting online ed eSports in punti vendita ma anche per altri giochi di carte con vincita a denaro.

Per i giocatori online la pandemia ha portato poche novità, a ben guardare. Dallo scorso mese di marzo 2020 infatti solo il 43% degli utenti ha continuato a giocare con la stessa frequenza, il 28% invece ha aumentato il tempo di gioco. Soprattutto per l’aumento esponenziale del tempo a disposizione, dovuto alle restrizioni e ai blocchi sugli spostamenti anche su comuni della stessa provincia. Del totale dei giocatori il 14% ha giocato con minor frequenza, mentre il 15% di nuovi giocatori autenticamente online, mai prima d’ora abituati a giocare in rete, ha preso questa nuova abitudine.

Numeri importanti commentati da Fabio Schiavolin, numero uno di Snaitech.

A suo parere infatti il punto raggiunto dal gambling online è importante ma ci sono delle preoccupazioni che emergono, in particolar modo legate all’inconsapevolezza dell’utente di giocare illegalmente, spesso nemmeno a conoscenza della rete illecita.

Quello che mi conforta è la lucidità e la chiarezza di questa linea che lancia un appello ampio alla politica e agli stakeholder istituzionali per averne il supporto. Va fatto uno sforzo sistemico, in cui operino tutti i soggetti coinvolti” – ha concluso, commentando la Ricerca, il CEO di Snaitech.

Redazione Perugia Online

Redazione Perugia Online

Perugia Online nasce nel gennaio 2014. Racconta fatti e notizie inerenti la vita del capoluogo e del suo territorio, cercando di orientare il lettore da una prospettiva "dietro" la notizia, per trovare un senso a ci? che a volte, senso, sembra non averlo.

COMMENTI ALL'ARTICOLO

DISCLAIMER - La redazione di Perugia Online non effettua alcuna censura dei commenti, i quali sono sottoposti ad approvazione preventiva solo per evitare ingiurie, diffamazioni e qualsiasi altro messaggio che violi le leggi vigenti. Siete pregati di non inserire commenti anonimi e di non ripetere più volte lo stesso commento in attesa di moderazione. Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile civilmente e penalmente del suo contenuto. Perugia Online si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia commento che manifesti toni, espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi. I commenti scritti su Perugia Online vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (IP, E-Mail, etc.). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Perugia Online non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.
Scroll To Top