venerdì, 25 maggio 2018 Ultimo aggiornamento il 21 maggio 2018 alle ore 21:22

Manifesto contro l’aborto in via Angeloni

Daniele Ubaldi

Daniele Ubaldi

Direttore responsabile di Perugia Online.

Nei 6 metri per 3 messaggi contro la legge 194 e il diritto di scelta delle donne. Mistero su come sia stato possibile autorizzare una simile affissione.

 
Manifesto contro l’aborto in via Angeloni
Perugia. Anche a Perugia. Dopo le polemiche di qualche tempo fa, a Roma in via Gregorio VII, anche nel capoluogo umbro un manifesto enorme dell’associazione antiabortista ProVita, di 6 metri per 3 di dimensione, è comparso in via Mario Angeloni, di fianco alla Coop e a un passo dalla stazione ferroviaria. Si tratta di una via molto trafficata, una zona in cui più o meno tutti i perugini transitano quotidianamente, teatro spesso di lunghe code di auto che rendono pertanto ancor più in vista il manifesto.

La legge 194, come noto, tutela la libertà di scelta delle donne e anche i diritti del nascituro, stabilendo tempi e modalità entro le quali è possibile o non è possibile abortire, soprattutto in considerazione delle settimane di gravidanza. Il manifesto si rivolge al feto come a un bambino in procinto di subire infanticidio, e tratta la madre come una potenziale carnefice infanticida. A Roma, dopo qualche giorno di esposizione, il messaggio è stato rimosso con viva soddisfazione di gran parte del mondo politico, dell’associazionismo e di tute le donne che si sono sentite offese nella loro libertà di scelta o, più semplicemente, nella propria intimità.

Difficile spiegarsi come un manifesto del genere, e per di più di quelle dimensioni, abbia ottenuto l’autorizzazione all’affissione: forse il movimento antiabortista è addirittura più diffuso a Perugia che a Roma?

Tag dell'articolo: , , , , .

Daniele Ubaldi

Daniele Ubaldi

Direttore responsabile di Perugia Online.

COMMENTI ALL'ARTICOLO

DISCLAIMER - La redazione di Perugia Online non effettua alcuna censura dei commenti, i quali sono sottoposti ad approvazione preventiva solo per evitare ingiurie, diffamazioni e qualsiasi altro messaggio che violi le leggi vigenti. Siete pregati di non inserire commenti anonimi e di non ripetere più volte lo stesso commento in attesa di moderazione. Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile civilmente e penalmente del suo contenuto. Perugia Online si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia commento che manifesti toni, espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi. I commenti scritti su Perugia Online vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (IP, E-Mail, etc.). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Perugia Online non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.
Scroll To Top