lunedì, 18 ottobre 2021 Ultimo aggiornamento il 4 ottobre 2021 alle ore 16:18

Omicidio Meredith, legale Kercher analizza la strategia di Sollecito

Redazione Perugia Online

Redazione Perugia Online

Perugia Online nasce nel gennaio 2014. Racconta fatti e notizie inerenti la vita del capoluogo e del suo territorio, cercando di orientare il lettore da una prospettiva "dietro" la notizia, per trovare un senso a ci? che a volte, senso, sembra non averlo.

"Chiaro tentativo di separare la sua posizione da quella della Knox". E ancora: "Mossa che mi sembra tradiva, visto che la Cassazione è un giudice di mera legittimità"

 
Omicidio Meredith, legale Kercher analizza la strategia di Sollecito
Perugia. Un po’ tardi per tentare di mettere in evidenza certi aspetti, certe differenze di posizioni processuali che non sono emerse durante i primi due gradi di giudizio. E’ l’estrema sintesi del commento rilasciato alla stampa dall’avvocato della famiglia Kercher, Francesco Maresca, a seguito delle dichiarazioni di Raffaele Sollecito relative al ricorso in Cassazione. “‘Mi sembra evidente – ha detto il legale – il tentativo della difesa di Sollecito di separare processualmente le posizioni nella ricostruzione di quella tragica notte”. ”Nel ricorso – aggiunge – la Corte viene invitata a valutare una posizione processuale diversa di Sollecito, che non sarebbe stato presente sulla scena del crimine. Questo tentativo mi sembra tardivo, visto che la Cassazione e’ un giudice di mera legittimita'”.
Poi, riferendosi al memoriale di Amanda, ”il fatto che Sollecito non vi fosse menzionato – aggiunge Maresca – non elimina la sussistenza degli altri elementi a suo carico. Questa riflessione sul memoriale della Knox fu gia’ utilizzata in modo molto consistente dalla corte d’assise di Perugia per motivare la condanna. Parallelamente all’elemento del memoriale a carico della Knox furono sviluppati altri elementi a carico di Sollecito. Un ragionamento del tutto simile, seppure motivato in modo piu’ ampio, viene fatto anche dalla corte d’assise d’appello di Firenze”.

Tag dell'articolo: , , , , .

Redazione Perugia Online

Redazione Perugia Online

Perugia Online nasce nel gennaio 2014. Racconta fatti e notizie inerenti la vita del capoluogo e del suo territorio, cercando di orientare il lettore da una prospettiva "dietro" la notizia, per trovare un senso a ci? che a volte, senso, sembra non averlo.

COMMENTI ALL'ARTICOLO

DISCLAIMER - La redazione di Perugia Online non effettua alcuna censura dei commenti, i quali sono sottoposti ad approvazione preventiva solo per evitare ingiurie, diffamazioni e qualsiasi altro messaggio che violi le leggi vigenti. Siete pregati di non inserire commenti anonimi e di non ripetere più volte lo stesso commento in attesa di moderazione. Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile civilmente e penalmente del suo contenuto. Perugia Online si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia commento che manifesti toni, espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi. I commenti scritti su Perugia Online vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (IP, E-Mail, etc.). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Perugia Online non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.
Scroll To Top