lunedì, 15 luglio 2024 Ultimo aggiornamento il 14 luglio 2024 alle ore 09:37

PostMod, da domani Perugia ha un nuovo cinema

Al via da giovedì 18 dicembre la programmazione nel nuovo spazio polifunzionale di via del Carmine. Da gennaio anche spettacoli teatrali e concerti dal vivo

 
Perugia. Prima teatro poi cinema, un tempo Modernissimo oggi PostMod. Mancano meno di 24 ore all’apertura del nuovo spazio culturale in via del Carmine. Quattro mesi di lavori, notti insonni e calcinacci come raccontano i quattro protagonisti di questa impresa eroica. Un po’ a causa dei lavori, un po’ per destino il battesimo avverrà domani, 16 dicembre 2014, lo stesso giorno in cui 38 anni fa vedeva la luce il cinema Modernissimo guidato dalla famiglia Donati.

La struttura – Il nuovo cinema avrà tre sale. La principale, la Sala Donati, è dedicata alla famiglia che più di ogni altra ha creduto in questo progetto e conterà 159 posti- Sono invece 54 e tutte colorate le poltroncine della Sala Visconti. Entrambe attrezzate con proiettori 4K di ultima generazione, per una visione di livello superiore e una programmazione cinematografica dove convivranno le più interessanti novità del panorama mondiale, gli inediti in Italia, i titoli d’essai e tutto quel che in passato ha faticato a trovare spazio nelle altre sale della regione. Infine la terza sala, piccola ma allo stesso tempo accogliente che,  come la terza pagina di un quotidiano, sarà dedicata alla ricerca, alle retrospettive e agli approfondimenti.

Non solo cinema – Oltre alla normale programmazione nelle due sale principali, il PostMod ospiterà spettacoli teatrali, concerti, mostre e rassegne. In programma un primo evento già il 22 dicembre:  la sonorizzazione live del film di Hitchcock Blackmail, organizzata con il British Film Institute in anteprima italiana. Poi, da gennaio, al via anche la programmazione teatrale curata da Francesco Rossini. La stagione sarà inaugurata da David Riondino che, per l’occasione, ha scritto un piccolo spettacolo di teatro canzone. La sezione musicale sarà invece curata da Michele Bellucci e già a fine gennaio ospiterà concerti di gruppi locali che non trovano spazio nei club della città. La sezione artistica, coordinata da Ivan Frenguelli, prevede invece mostre ed estemporanee. Già da oggi sulle pareti del foyer si possono ammirare le opere di due giovani artisti, Francesco Ciavaglioli e Michele Santi.

CineMà – Rassegne, cinema d’autore, film per più piccoli e terza sala. Ma Post Mod significa anche Cine Mà, un’iniziativa lanciata da una sostenitrice e subito accolta dalla cooperativa e dedicata ai genitori che non possono godersi i film la sera. Tutti i sabati mattina uno spazio dedicato alle famiglie con bambini, posto per passeggini e carrozzine, fasciatoio in bagno, volumi bassi in sala per non disturbare il sonno dei più piccoli.

Apertura al pubblico – In via del Carmine si stanno facendo gli ultimi ritocchi. Domani un piccolo aperitivo di benvenuto per tutti i sostenitori del progetto, da giovedì 18 invece il cinema sarà aperto a tutta la città. Il primo film che i quattro hanno scelto è l’esclusiva per Perugia di uno dei più giovani e promettenti cineasti del panorama mondiale: Mommy, del canadese Xavier Dolan,  regista che, a soli 25 anni, si è portato a casa il Premio della Giuria all’ ultimo festival di Cannes. Partono subito anche le rassegne come KinderKino,per gli spettatori più giovani, con Un gatto a Parigi di Michel Gondry. In programma da qui alla fine dell’anno, nella TerzaSala, ci saranno anche i film Is the man who is tall happy? An animated conversation with Noam Chomsky e Frank, oltre ad una retrospettiva su Xavier Dolan.

L’Anonima Impresa Sociale – Cuore del progetto è l’Anonima Impresa Sociale Società Cooperativa, fondata da quattro perugini con esperienze importanti nel settore della cultura, del cinema e dello spettacolo: Giacomo Caldarelli, Ivan Frenguelli, Andrea Mincigrucci e Andrea Frenguelli. Insieme a loro una folta schiera di “soci sostenitori” che hanno aderito con entusiasmo alla campagna di azionariato diffuso inaugurata a fine agosto: quasi 100 persone hanno deciso di partecipare attivamente al progetto, sostenendolo con una quota di 100€ e diventando così parte attiva del PostModernissimo. Il crowdfunding, la raccolta fondi, ha coinvolto in poco più di 3 mesi oltre 600 persone, con quasi 1000 biglietti omaggio già assegnati. Una chiara dimostrazione che il primo cinema di comunità italiano è sorto nella città giusta, pronta a sostenere con forza un progetto volto a promuovere una nuova idea di arte e società, di formazione e partecipazione nel cuore del centro storico. C’è ancora tempo fino al 31 dicembre 2014 per sostenere l’iniziativa attraverso il crowdfunding mentre il tesseramento continuerà per permettere a tutti di accedere ai vantaggi riservati ai soci.

Tag dell'articolo: , , , , , , .

COMMENTI ALL'ARTICOLO

DISCLAIMER - La redazione di Perugia Online non effettua alcuna censura dei commenti, i quali sono sottoposti ad approvazione preventiva solo per evitare ingiurie, diffamazioni e qualsiasi altro messaggio che violi le leggi vigenti. Siete pregati di non inserire commenti anonimi e di non ripetere più volte lo stesso commento in attesa di moderazione. Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile civilmente e penalmente del suo contenuto. Perugia Online si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia commento che manifesti toni, espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi. I commenti scritti su Perugia Online vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (IP, E-Mail, etc.). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Perugia Online non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.
Scroll To Top