giovedì, 23 maggio 2019 Ultimo aggiornamento il 21 maggio 2019 alle ore 21:02

Le misure della giunta regionale per arginare l’emergenza rifiuti

Redazione Perugia Online

Redazione Perugia Online

Perugia Online nasce nel gennaio 2014. Racconta fatti e notizie inerenti la vita del capoluogo e del suo territorio, cercando di orientare il lettore da una prospettiva "dietro" la notizia, per trovare un senso a ci? che a volte, senso, sembra non averlo.

Riunita “task force” su attuazione misure regione per accelerare aumento raccolta differenziata

 
Le misure della giunta regionale per arginare l’emergenza rifiuti

Regione Umbria. A circa sei mesi dalla delibera della Giunta regionale (la Dgr 34/2016 del 18 gennaio scorso) che definisce le azioni per l’accelerazione dell’incremento della raccolta differenziata dei rifiuti in Umbria, l’assessore regionale all’Ambiente, Fernanda Cecchini, ha riunito ieri nella sede dell’Assessorato a Perugia la “task force” tecnica istituita per fornire alla Giunta regionale informazioni puntuali e tempestive sullo stato di attuazione delle misure previste. Ne fanno parte i rappresentanti dell’Auri (Autorità Umbra per Rifiuti ed Idrico), dei quattro Ati (Ambiti territoriali integrati), dei Comuni proprietari di impianti di trattamento e smaltimento dei rifiuti (Perugia, Città di Castello, Magione, Foligno, Spoleto, Terni, Orvieto e Gubbio), dell’Arpa-Agenzia per la protezione ambientale Umbria, dell’Osservatorio regionale sulla produzione, raccolta, recupero, riciclo e smaltimento dei rifiuti, dirigenti e tecnici regionali. Presenti, fra gli altri, il presidente dell’Auri e sindaco di Corciano Cristian Betti, il direttore di Arpa Walter Ganapini, il sindaco di Magione Giacomo Chiodini, gli assessori all’Ambiente dei Comuni di Terni, Emilio Giacchetti, di Spoleto, Vincenza Campagnani, e di Città di Castello, Massimo Massetti.

 Nel corso della riunione, in particolare, è stato fatto il punto sulla riorganizzazione dei servizi di raccolta di rifiuti e sull’impiantistica regionale di trattamento e smaltimento dei rifiuti, con la presentazione dei risultati delle attività di monitoraggio svolte dagli uffici regionali e dall’Arpa e degli incontri con i Comuni svolti nel maggio scorso da Arpa per avere un quadro esauriente della situazione.

“Nella delibera del gennaio scorso – ha ricordato inoltre l’assessore – è previsto che la Regione eserciti i poteri sostitutivi per i Comuni inadempienti che non riorganizzino i servizi di raccolta in modo da effettuare o completare la riorganizzazione dei servizi di raccolta domiciliare dei rifiuti. È un passaggio che dobbiamo e vogliamo scongiurare – ha aggiunto – anche perché i nostri Comuni sono da sempre ‘sani’ e collaborativi. E, se è vero che sono previste sanzioni per chi non raggiunge il 65% della raccolta differenziata, a sostegno dei Comuni abbiamo destinato risorse e collaborazione”.

Tag dell'articolo: , , , .

Redazione Perugia Online

Redazione Perugia Online

Perugia Online nasce nel gennaio 2014. Racconta fatti e notizie inerenti la vita del capoluogo e del suo territorio, cercando di orientare il lettore da una prospettiva "dietro" la notizia, per trovare un senso a ci? che a volte, senso, sembra non averlo.

COMMENTI ALL'ARTICOLO

DISCLAIMER - La redazione di Perugia Online non effettua alcuna censura dei commenti, i quali sono sottoposti ad approvazione preventiva solo per evitare ingiurie, diffamazioni e qualsiasi altro messaggio che violi le leggi vigenti. Siete pregati di non inserire commenti anonimi e di non ripetere più volte lo stesso commento in attesa di moderazione. Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile civilmente e penalmente del suo contenuto. Perugia Online si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia commento che manifesti toni, espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi. I commenti scritti su Perugia Online vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (IP, E-Mail, etc.). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Perugia Online non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.
Scroll To Top