giovedì, 13 giugno 2024 Ultimo aggiornamento il 1 giugno 2024 alle ore 12:33

Spoleto, tre denunce per gestione illecita di rifiuti

Redazione Perugia Online

Redazione Perugia Online

Perugia Online nasce nel gennaio 2014. Racconta fatti e notizie inerenti la vita del capoluogo e del suo territorio, cercando di orientare il lettore da una prospettiva "dietro" la notizia, per trovare un senso a ci? che a volte, senso, sembra non averlo.

Raccolta e trasporto di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi. Cresce sempre più l'allarme per il commercio illecito di compressori di frigoriferi in disuso

 
Spoleto, tre denunce per gestione illecita di rifiuti

SPOLETO. Tre gestori di tre diverse ditte di raccolta e commercio di rifiuti ferrosi e apparecchiature elettroniche sono stati denunciati dalla Guardia forestale di Spoleto per gestione illecita di rifiuti pericolosi e non pericolosi.

Le indagini – Una lunga e complessa attività d’indagine che ha coinvolto aziende operanti nei comuni di Spoleto e Terni e che è iniziata ad agosto, quando la Forestale ha accertato una prima infrazione in un terreno nello spoletino. La ditta stoccava rifiuti speciali non pericolosi ma non risultava abilitato per la raccolta di materiali ferrosi, come richiesto dall’albo nazionale dei gestori ambientali.

Compressori dei frigoriferi – Grazie agli elementi raccolti durante il controllo gli uomini della Guardia Forestale hanno poi successivamente intercettato lungo la statale 418 un camion che trasportava compressori di frigoriferi in disuso e materiale ferroso, i cosidetti RAEE, tra Spoleto e Acquasparta. Anche in questo caso il titolare della ditta di trasporto non era provvisto della licenza per il trasporto di compressori che rientrano nella categoria dei rifiuti speciali pericolosi a causa dei gas tossici contenuti al loro interno. Nel corso di un successivo controllo presso il centro di raccolta dove erano diretti i rifiuti, è stata accertata la presenza di altri rifiuti speciali pericolosi per un peso totale di 13 quintali. Oltre al sequestro penale preventivo dei rifiuti, il titolare della ditta è stato quindi denunciato all’autorità giudiziaria.

Danni all’ uomo e all’ ambiente – Il commercio illegale dei compressori dei frigoriferi in disuso, prelevati attraverso metodologie approssimative e prive dei minimi requisiti di sicurezza, rappresenta un fenomeno in espansione nel campo del commercio dei rottami ferrosi, dato il notevole peso della massa ferrosa costituita dal nucleo del compressore e contenente anche parti in rame. Lo smontaggio attraverso il taglio delle serpentine contenenti materia allo stato gassoso, effettuato da soggetti non abilitati e quanto meno autorizzati, produce un rischio sia per la salute dell’operatore, essendo il gas contenuto altamente nocivo se inalato, che  dannoso e inquinante per l’ambiente circostante.

Tag dell'articolo: , , , , , .

Redazione Perugia Online

Redazione Perugia Online

Perugia Online nasce nel gennaio 2014. Racconta fatti e notizie inerenti la vita del capoluogo e del suo territorio, cercando di orientare il lettore da una prospettiva "dietro" la notizia, per trovare un senso a ci? che a volte, senso, sembra non averlo.

COMMENTI ALL'ARTICOLO

DISCLAIMER - La redazione di Perugia Online non effettua alcuna censura dei commenti, i quali sono sottoposti ad approvazione preventiva solo per evitare ingiurie, diffamazioni e qualsiasi altro messaggio che violi le leggi vigenti. Siete pregati di non inserire commenti anonimi e di non ripetere più volte lo stesso commento in attesa di moderazione. Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile civilmente e penalmente del suo contenuto. Perugia Online si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia commento che manifesti toni, espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi. I commenti scritti su Perugia Online vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (IP, E-Mail, etc.). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Perugia Online non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.
Scroll To Top