giovedì, 15 novembre 2018 Ultimo aggiornamento il 5 novembre 2018 alle ore 22:19

Dissesto Comunità montane e Afor, parte l’esposto del Movimento 5 Stelle

Redazione Perugia Online

Redazione Perugia Online

Perugia Online nasce nel gennaio 2014. Racconta fatti e notizie inerenti la vita del capoluogo e del suo territorio, cercando di orientare il lettore da una prospettiva "dietro" la notizia, per trovare un senso a ci? che a volte, senso, sembra non averlo.

Decine le segnalazioni da parte dei cittadini giunte ai consiglieri regionali Liberati e Carbonari. "Basta ai soliti carrozzoni succhiasoldi della vecchia politica e agli sprechi di soldi pubblici".

 
Dissesto Comunità montane e Afor, parte l’esposto del Movimento 5 Stelle
Regione Umbria.  “Riscuote ampio successo una delle prime iniziative che abbiamo avviato una volta entrati in Consiglio regionale: come si ricorderà, rivolgemmo un appello ai cittadini stanchi di sprechi, corruzione o malversazioni di denaro pubblico e chiedemmo loro di farci pervenire tutte le segnalazioni del caso”. A parlare sono i consiglieri regionali Andrea Liberati e Maria Grazia Carbonari, illustrando le vicende comunicate. “Decine sono le lettere che abbiamo sin qui ricevuto. Pochi giorni fa ne è giunta una molto circostanziata riguardo alla dissoluzione delle ex Comunità Montane in dissesto, con la successiva attività di Afor, l’Agenzia forestale regionale di cui è amministratore unico l’ex sindaco di Trevi, Giuliano Nalli. Nella segnalazione, che non possiamo pubblicare perché possibile oggetto di indagini, si parla in maniera dettagliata della mala gestio dell’Afor, organismo istituito con legge regionale 18/2011 che avrebbe dovuto procedere, insieme alle neonate Unioni dei Comuni, all’incorporazione delle cessate Comunità Montane, così da ottenere significativi risparmi”. I due consiglieri hanno quindi presentato un esposto alle autorità competenti sulla vicenda. “Basta ai soliti carrozzoni succhiasoldi della vecchia politica”.

Tag dell'articolo: , , , , .

Redazione Perugia Online

Redazione Perugia Online

Perugia Online nasce nel gennaio 2014. Racconta fatti e notizie inerenti la vita del capoluogo e del suo territorio, cercando di orientare il lettore da una prospettiva "dietro" la notizia, per trovare un senso a ci? che a volte, senso, sembra non averlo.

COMMENTI ALL'ARTICOLO

DISCLAIMER - La redazione di Perugia Online non effettua alcuna censura dei commenti, i quali sono sottoposti ad approvazione preventiva solo per evitare ingiurie, diffamazioni e qualsiasi altro messaggio che violi le leggi vigenti. Siete pregati di non inserire commenti anonimi e di non ripetere più volte lo stesso commento in attesa di moderazione. Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile civilmente e penalmente del suo contenuto. Perugia Online si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia commento che manifesti toni, espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi. I commenti scritti su Perugia Online vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (IP, E-Mail, etc.). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Perugia Online non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.
Scroll To Top