lunedì, 16 settembre 2019 Ultimo aggiornamento il 8 settembre 2019 alle ore 18:20

Il quadro della B: il Palermo frena, il Perugia non si lancia

Redazione Perugia Online

Redazione Perugia Online

Perugia Online nasce nel gennaio 2014. Racconta fatti e notizie inerenti la vita del capoluogo e del suo territorio, cercando di orientare il lettore da una prospettiva "dietro" la notizia, per trovare un senso a ci? che a volte, senso, sembra non averlo.

 
Il quadro della B: il Palermo frena, il Perugia non si lancia
Perugia. La cadetteria ha vissuto un’estate decisamente turbolenta. I rinvii, le fasi di stallo infinite, i giudizi ribaltati come se niente fosse. Alla fine un campionato ha preso vita e, nonostante una situazione quasi surreale, se si riflette su quanto successo con il caso ripescaggi o no, le squadre si stanno dando battaglia per i vari obiettivi. Il Palermo, partito con una volontà chiara di ritornare nel massimo campionato, sta dando segni di cedimento e il primo posto non è blindato. Sfida apertissima pure per la seconda piazza, anch’essa valevole per il salto di categoria diretto e immediato. Il Lecce, neopromosso, e il Pescara voglioso di rivalsa, occupano la posizione con 26 punti. Le due compagini non possono dormire sonni tranquilli. Il fiato sul collo ce l’hanno costantemente e proviene da Cittadella e Brescia in particolare, rispettivamente a meno 1 e meno 2 punti. L’appassionante lotta per la A si rende sempre più viva anche per la zona play off, con Verona, Perugia e Beneventosulla scia delle prime. Nelle retrovie, invece, si continua a vivere il crollo del Crotone, retrocesso dalla serie A, in chiara difficoltà e in lotta per la permanenza. La classifica della serie cadetta è tutto sommato corta e, comunque, aperta a qualsiasi scenario.

In un freddo sabato pallonaro italiano, otto squadre sono scese in campo per le partite valevoli per la sedicesima giornata, eccezione fatta per Cosenza-Benevento rinviata ad oggi per le condizioni di impraticabilità dello stadio “Marulla” di Cosenza. Uno dei responsi più clamorosi arriva dal Sud. La capolista Palermo non vince, mancando un pronostico quasi scontato alla vigila. Classico testa coda tra la capolista e l’ultima in classifica. Il Livorno si presentava al “Barbera” come vittima sacrificale sulla carta, ma in pratica ha combattuto per il risultato e alla fine della fiera s’è portata a casa un buon punto nel campo più difficile di tutta la compagnia. L’1-1, sesto pareggio in stagione, frena i rosanero che quest’oggi potranno essere avvicinati drasticamente dal buon Lecce. La squadra di Liverani affronterà il Brescia. La sfida sarà decisamente incerta, considerando la forza delle squadre, in costante lotta per i piazzamenti nobili della cadetteria.

Capitolo play off che si apre con il Perugia, fermato dallo Spezia. Al “Curi”, i padroni di casa vanno in vantaggio con Vido ma, nella ripresa, gli ospiti riescono a rimettere in equilibrio il match con la rete di Gyasi. Il pareggio finale è un risultato che serve ben poco alle due squadre. In ottica ambizione play off, serviva una vittoria per entrambe le compagini. Gli uomini di Nesta avrebbero gioito non poco per i tre punti, staccando proprio gli ospiti in classifica e guardando alla giornata di oggi con più serenità, visto che adesso il Benevento potrebbe balzare avanti, vincendo a Cosenza. Anche gli spezzini, con un successo, avrebbero fatto un colpo bello grosso. In vista del prossimo impegno, il Perugia dovrà curare maggiormente i dettagli, visto che contro il Cittadella sarà un big match assoluto.

Tag dell'articolo: , , , .

Redazione Perugia Online

Redazione Perugia Online

Perugia Online nasce nel gennaio 2014. Racconta fatti e notizie inerenti la vita del capoluogo e del suo territorio, cercando di orientare il lettore da una prospettiva "dietro" la notizia, per trovare un senso a ci? che a volte, senso, sembra non averlo.

COMMENTI ALL'ARTICOLO

DISCLAIMER - La redazione di Perugia Online non effettua alcuna censura dei commenti, i quali sono sottoposti ad approvazione preventiva solo per evitare ingiurie, diffamazioni e qualsiasi altro messaggio che violi le leggi vigenti. Siete pregati di non inserire commenti anonimi e di non ripetere più volte lo stesso commento in attesa di moderazione. Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile civilmente e penalmente del suo contenuto. Perugia Online si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia commento che manifesti toni, espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi. I commenti scritti su Perugia Online vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (IP, E-Mail, etc.). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Perugia Online non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.
Scroll To Top