venerdì, 19 agosto 2022 Ultimo aggiornamento il 10 agosto 2022 alle ore 18:57

‘Pink Moon': poesie in dialogo

Redazione Perugia Online

Redazione Perugia Online

Perugia Online nasce nel gennaio 2014. Racconta fatti e notizie inerenti la vita del capoluogo e del suo territorio, cercando di orientare il lettore da una prospettiva "dietro" la notizia, per trovare un senso a ci? che a volte, senso, sembra non averlo.

Aspettando il festival internazionale 'PoesiaEuropa', l'Associazione di promozione sociale Spazio Humanities promuove, in collaborazione con Umbrò, due eventi di poesia in presenza, il 7 e il 9 luglio, sulla suggestiva terrazza di Umbrò

 
‘Pink Moon': poesie in dialogo
Perugia.   Con riferimento alla luna che si vede, a volte, dalle terrazze in piena estate, l’Associazione di promozione Spazio Humanities, presieduta da Maria Borio, in collaborazione con Umbrò, promuove, nelle serate di giovedì 7 luglio e di sabato 9 luglio, alle ore 18.00, due eventi di ‘Poesie in dialogo’, in presenza, sulla suggestiva terrazza di Umbrò in via S. Ercolano 2 a Perugia.

Il titolo scelto per la prima serie di queste iniziative dedicate alla poesia è ‘Pink Moon’, dall’omonimo album di Nick Drake.

IL PROGRAMMA:

Giovedì 7 luglio, ore 18.00:

Ylenia Papa e Isabella Tomei modereranno il primo incontro di ‘Pink Moon – Poesie in dialogo’ e dialogheranno con Maria Borio, Lorenzo Allegrini e Riccardo Innocenti sulle loro poesie.

Sabato 9 luglio, ore 18.00:

Sempre a Ylenia Papa e a Isabella Tomei spetterà il compito di moderare il secondo incontro di ‘Pink Moon – Poesie in dialogo’ e di intervistare Francesco Brancati, Simona Menicocci e Lidia Riviello.

Di seguito, le biobibliografie dei poeti che parteciperanno all’iniziativa:

Lorenzo Allegrini presenta ‘La leggenda del Capo di Buona Speranza’ (Edizioni Il Viandante, 2021), un mito sulla nascita di una delle meraviglie della Natura, con una coinvolgente performance poetica, portata in tour in Italia e all’estero per circa un anno. Usando come fonte le storie delle tribù sudafricane e le leggende europee, come quella dell’Olandese Volante, il poeta inventa un’avventura che parla d’amore, amicizia e colonialismo, mentre la performance, unica nel suo genere, esalta il ritmo della poesia e la spettacolarità della presentazione.

Maria Borio è poeta e saggista. Dottore di ricerca in Letteratura italiana contemporanea, cura la sezione poesia di ‘Nuovi Argomenti’. Il suo ultimo libro di poesia è Trasparenza (collana ‘Lyra giovani’ a cura di Franco Buffoni, Interlinea 2019) ed è tradotto negli USA, il precedente L’altro limite (pordenonelegge-lietocolle 2017) è stato tradotto in Argentina. Il suo ultimo libro di saggistica è Poetiche e individui (Marsilio 2018). Ha pubblicato le plaquette Dal deserto rosso (‘I quaderni della collana’ a cura di Maurizio Cucchi, Stampa2009, 2020) e Prisma (‘manufatti poetici’ a cura di Paolo Giovannetti, Antonio Sixty e Michele Zaffarano, Zacinto, 2022). Fra i premi di cui è stata vincitrice, il Mauro Maconi e il Città di Fiumicino. È redattrice del sito culturale ‘le parole e le cose’. Fondatrice del festival europeo ‘Poesiæuropa, collabora con i programmi di Radio 3 Rai e con la cattedra di Letteratura italiana contemporanea dell’Università di Perugia.

Francesco Brancati è poeta e critico letterario, si occupa di letteratura italiana del Cinquecento (saggi su Ariosto, Berni, Boiardo), di poesia della seconda metà del Novecento (saggi su Amelia Rosselli, Mario Benedetti, Roberto Bolaño) e di questioni di metodologia critica (in particolare la funzione dell’etica nella poesia contemporanea). Attualmente sta lavorando a una monografia su Amelia Rosselli, di prossima pubblicazione, e a uno studio su Mario Benedetti. In versi ha esordito con L’inesploso in Hula apocalisse (Prufrock SPA, 2018); il suo libro di poesia, L’assedio della gioia è stato pubblicato da Le Lettere a maggio 2022. Suoi testi, saggi e poesie sono apparsi in diverse riviste letterarie, cartacee e online. È redattore del sito Le parole e le cose. Cura, insieme a Riccardo Socci, la rassegna di poesia Diffrazioni. Presenterà il libro L’assedio della gioia, Le Lettere, 2022.

Riccardo Innocenti è nato nel 1992. Dottorando in Filologia e letteratura italiana all’Università per Stranieri di Perugia, vive a Grosseto dove insegna nelle scuole medie. Lacrime di babirussa (Nem 2022) è la sua opera prima.

Simona Menicocci: Laureata in Italianistica, studia filosofia e lavora come educatrice a Roma, soprattutto per ragazze e ragazzi con DSA. Quando lavorava meno aveva più tempo per scrivere libri di poesia: ‘Il mare è pieno di pesci – La mer est pleine de poissons’ (Benway Series, 2014); ‘Manuale di ingegneria domestica’ (Arcipelago Edizioni, 2015); Glossopetrae (IkonaLiber, 2017); “Saturazioni” (dia°foria, 2019); ‘H24 – Doveva essere un film’ (Blonk, in pubblicazione nel 2021). Si occupa di critica militante, teoria della letteratura, filosofia politica e filosofia del linguaggio. Collabora con Treccani per il progetto di podcast didattici ‘Maturadio’. Assieme a Fabio Teti, cura il laboratorio di scritture contemporanee ‘prove d’ascolto’.

Lidia Riviello: Nasce a Roma. Autrice e conduttrice di programmi radio e tv (Radiotre, Radiodue, La7, Sky), collabora con quotidiani, riviste e blog. Idea, cura e organizza eventi e festival di poesia e arte in Italia e all’estero a partire dal 1994, collaborando con la redazione della rivista bilingue ‘Italian Poetry’ curata da Gian Carlo Ferretti e Carlo Bordini. Nel 1998 pubblica il suo primo libro, Aule di passaggio (NOUBS, 1998) a cui seguono L’infinito del verbo andare (2002, prefazione di Edith Bruck), Rum e acqua frizzante (2003, nota di Carla Vasio), Neon 80 (ZONA, 2008, nota di Edoardo Sanguineti – Premio A. Delfini 2007), Ritorno al video (2009) e Sonnologie (ZONA, 2016, nota introduttiva di Emanuele Zinato). Alcuni suoi testi sono tradotti in inglese, francese, giapponese, spagnolo, sloveno, tedesco, arabo e svedese. È presente in numerose riviste italiane e straniere e antologie tra cui l’antologia Poeti degli anni zero (a cura di Vincenzo Ostuni, 2011). Ha collaborato per tre anni come consulente ai programmi culturali del Mibact (Ministero beni attività culturali e turismo) di Roma. Collabora con Radiotre come autrice, conduttrice ed esperta letteraria, con La Compagnia della Fortezza, compagnia di teatro fondata e diretta dal regista e drammaturgo Armando Punzo. È attiva da trent’anni nel campo della sperimentazione e della ricerca teatrale. Attualmente è Presidente dell’associazione culturale Poetitaly fondata nel 2015 dal regista Simone Carella con Andrea Cortellessa e Gilda Policastro.

Questi due eventi in presenza tracciano una linea di continuità con la nuova edizione in presenza, all’Isola Polvese del Lago Trasimeno, di POESIÆUROPA (23-25 settembre 2022), il festival internazionale sempre promosso dall’Associazione di promozione sociale Spazio Humanities.

Attendendo la manifestazione che, in collaborazione con Umbrò, intende proporre una riflessione sulla cultura europea partendo dalle voci della poesia per riconsiderare il valore delle radici umanistiche e spirituali dell’Europa e costruire insieme visioni per il futuro, Spazio Humanities APS, anche quest’anno lancia un bando per 20 borse di studio da indirizzare soprattutto ai giovani tra i 18 e i 25 anni.

 Il bando prevede ospitalità per tutte e tre le giornate d’eccezione dell’evento, la partecipazione attiva ai forum e la presentazione di lavori creativi, di ricerca o di studio con attinenza ai seguenti argomenti:

  • Geopolitica e letteratura.
  • Poesia e natura/paesaggio.
  • Quale politica culturale per un orientamento creativo e formativo di orizzonte europeo?

Coloro che risulteranno vincitori del bando e delle borse di studio erogate, oltre a poter seguire tutte e tre le giornate di incontri all’Isola Polvese, saranno chiamati a presentare i propri lavori creativi o di studio.

I candidati sono invitati, pertanto, a inviare, entro il 31 luglio 2022, il proprio CV e un abstract al seguente indirizzo di posta elettronica: info@umbrocultura.com, raccontando all’Associazione per quale motivo desiderano partecipare all’evento. Gli esiti della selezione saranno resi noti ai diretti interessati entro il 1^ settembre 2022.

Oltre al bando per giovani studiosi, una ulteriore novità dell’edizione classe 2022 risiede nel fatto che anche docenti e studenti delle scuole sono chiamati a partecipare a un contest per progetti legati ai seguenti temi – a) ambiente/spazio da abitare; b) politiche linguistiche; c) letteratura e scienza – nel corso della quarta edizione di Poesiæuropa, manifestazione internazionale dedicata alla cultura umanistica europea e ai suoi rapporti con politica e scienza. I progetti che risulteranno vincitori verranno presentati e discussi, in italiano e in inglese, in un forum insieme ai relatori del programma della manifestazione.

E, non da ultimo, proprio con riferimento a Poesiæuropa classe 2022, Spazio Humanities APS promuove una cultura di pace (#perunaculturadipace): l’Associazione di promozione sociale, infatti, intende invitare alla quarta edizione di Poesiæuropa un’autrice o un autore dall’Ucraina, che possa portare la propria testimonianza nell’alveo di un incontro dedicato al dialogo culturale tra Europa e Russia rispetto al contesto geopolitico attuale.

Poesiæuropa esiste anche grazie al supporto delle istituzioni dei singoli Paesi degli autori e delle autrici partecipanti; non essendo, nel caso dell’Ucraina, possibile, l’Associazione chiede un aiuto a chiunque voglia per sostenere le spese e rendere, così, possibile l’incontro.

Le donazioni possono essere devolute a Arci Spazio Humanities APS / Banca Etica – IBAN: IT 76 W 05018 03000 000016916744.

 

 

Tag dell'articolo: , , , , .

Redazione Perugia Online

Redazione Perugia Online

Perugia Online nasce nel gennaio 2014. Racconta fatti e notizie inerenti la vita del capoluogo e del suo territorio, cercando di orientare il lettore da una prospettiva "dietro" la notizia, per trovare un senso a ci? che a volte, senso, sembra non averlo.

COMMENTI ALL'ARTICOLO

DISCLAIMER - La redazione di Perugia Online non effettua alcuna censura dei commenti, i quali sono sottoposti ad approvazione preventiva solo per evitare ingiurie, diffamazioni e qualsiasi altro messaggio che violi le leggi vigenti. Siete pregati di non inserire commenti anonimi e di non ripetere più volte lo stesso commento in attesa di moderazione. Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile civilmente e penalmente del suo contenuto. Perugia Online si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia commento che manifesti toni, espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi. I commenti scritti su Perugia Online vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (IP, E-Mail, etc.). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Perugia Online non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.
Scroll To Top