venerdì, 9 dicembre 2022 Ultimo aggiornamento il 28 novembre 2022 alle ore 01:03

Umbertide, nasconde cocaina in casa ma i carabinieri lo scoprono: nei guai un 50enne di origine albanese

Redazione Perugia Online

Redazione Perugia Online

Perugia Online nasce nel gennaio 2014. Racconta fatti e notizie inerenti la vita del capoluogo e del suo territorio, cercando di orientare il lettore da una prospettiva "dietro" la notizia, per trovare un senso a ci? che a volte, senso, sembra non averlo.

Grazie all'ausilio del cane "Batman" i militari hanno rinvenuto nell'abitazione 64 grammi di stupefacente e due bilancini di precisione. L'uomo è stato condotto in carcere.

 
Umbertide, nasconde cocaina in casa ma i carabinieri lo scoprono: nei guai un 50enne di origine albanese
Città di Castello.  Un uomo di 33 anni di origine albanese, dimorante in Umbertide in regime di arresti domiciliari, è stato arrestato con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti dai Carabinieri della locale Stazione, coadiuvati dai colleghi del Nucleo Operativo della Compagnia di Città di Castello e da una unità cinofila del Nucleo di Firenze. I militari da un po’ di tempo sospettavano che l’uomo potesse detenere della sostanza stupefacente e, per tale motivo, avevano richiesto alla Procura della Repubblica di Perugia l’emissione di un decreto di perquisizione domiciliare.

Ottenuto il provvedimento, Martedì scorso i Carabinieri si sono presentati a casa dell’uomo per effettuare la perquisizione. In un primo momento il 50enne ha fermamente negato di essere in possesso di droghe. Nel corso della perquisizione però, il fiuto del cane “Batman” dei Carabinieri Cinofili di Firenze ha consentito subito di individuare e sequestrare i primi 10 grammi circa di sostanza del tipo cocaina, già suddivisa in dosi, ben nascosti all’interno del letto matrimoniale. L’ulteriore attività di ricerca nelle pertinenze condominiale, sempre con il contributo determinante di “Batman”, ha permesso di rinvenire in una scatola di derivazione dell’Enel ulteriori 54 grammi circa di cocaina, oltre a due bilancini di precisione.

Alla luce delle precedenti investigazioni che avevano condotto ad emettere il decreto di perquisizione, anche questo ulteriore e significativo quantitativo di droga si è ritenuto di attribuirlo nella disponibilità dell’albanese. Al termine degli accertamenti, il 33enne, come detto, è stato arrestato con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti e tradotto presso la Casa Circondariale di Perugia. Venerdì 29 settembre u.s. è stata celebrata l’udienza di convalida presso il Tribunale di Perugia, a seguito della quale il Giudice ha convalidato l’arresto disponendo la permanenza dell’uomo in carcere nell’attesa del relativo processo.

Tag dell'articolo: , .

Redazione Perugia Online

Redazione Perugia Online

Perugia Online nasce nel gennaio 2014. Racconta fatti e notizie inerenti la vita del capoluogo e del suo territorio, cercando di orientare il lettore da una prospettiva "dietro" la notizia, per trovare un senso a ci? che a volte, senso, sembra non averlo.

COMMENTI ALL'ARTICOLO

DISCLAIMER - La redazione di Perugia Online non effettua alcuna censura dei commenti, i quali sono sottoposti ad approvazione preventiva solo per evitare ingiurie, diffamazioni e qualsiasi altro messaggio che violi le leggi vigenti. Siete pregati di non inserire commenti anonimi e di non ripetere più volte lo stesso commento in attesa di moderazione. Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile civilmente e penalmente del suo contenuto. Perugia Online si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia commento che manifesti toni, espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi. I commenti scritti su Perugia Online vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (IP, E-Mail, etc.). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Perugia Online non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.
Scroll To Top