domenica, 16 giugno 2019 Ultimo aggiornamento il 10 giugno 2019 alle ore 12:43

Lettera aperta a Cristina Rosetti: “Chi esce non è mai entrato”

Redazione Perugia Online

Redazione Perugia Online

Perugia Online nasce nel gennaio 2014. Racconta fatti e notizie inerenti la vita del capoluogo e del suo territorio, cercando di orientare il lettore da una prospettiva "dietro" la notizia, per trovare un senso a ci? che a volte, senso, sembra non averlo.

Il candidato 5 Stelle in consiglio comunale a Perugia, Damiano Stano, cita Gian Roberto Casaleggio per la sua dura critica all'ex candidata sindaco del 2014. "Se hai già l'accordo con Giubilei dillo chiaramente".

 
Lettera aperta a Cristina Rosetti: “Chi esce non è mai entrato”
Perugia. TITOLO: Carissima Cristina, da persona che ti ha stimato e rispettato per quasi 5 anni non posso più tacere! Ci sta che continui a fare le tue battaglie, come hai sempre fatto, ma non così… Ti dico questo non con rabbia, ma con grandissima tristezza. I cittadini e gli elettori tutti, non solo quelli del M5S, vanno rispettati. La grande presa in giro che hai portato avanti nei loro confronti professandoti ancora “grillina” è inaccettabile.

Ci ho riflettuto molto dalle ultime interviste e dichiarazioni che hai rilasciato ed ho concluso che questa lettera aperta è la cosa giusta da fare. Già quando presentasti la tua lista mi stupì non poco il tuo appello garantista nei confronti della Marini. Quelli del M5S, quelli veri, cacciano senza remore chi stà in condizioni gravi come quelle che hanno coinvolto la sinistra umbra. Quelli del M5S veri non fanno appelli garantisti con delle intercettazioni sul tavolo… la magistratura farà il suo corso, con i suoi tempi… Che non sono i tempi che la politica può permettersi in questo momento storico.

Intercettazioni ed un caso, reso possibile solo grazie allo spazzacorrotti che il M5S è riuscito ad approvare! Decenni di incrostazioni e malaffare che abbiamo denunciato per 5 anni finalmente iniziano ad essere ripuliti e la “ultragrllina” fa un appello garantista! Da non credere!

Poi c’è la questione Umbrò…dopo aver tu stessa denunciato l’abuso edilizio della terrazza ad opera della sinistra, ci vai a mangiare per posizionamento politico, per farti vedere vicina ad una sinistra morta… Grandissima coerenza!

Un organo di informazione il cui colore politico è piuttosto chiaro, ti fa un’intervista personale di quasi 20 minuti… Il M5S viene attaccato dalla stampa partitica proprio perchè rappresenta l’unico ostacolo al mantenimento del potere della classe dominante, curioso che ti conceda una così ampia intervista dove fondamentalmente hai potuto dire quello che ti pare…

Finiamo in bellezza con Rai3, il megafono della sinistra che ti definisce “ultragrillina”, un sevizio in fascia oraria 19 dove si tenta ancora di confondere gli elettori accostandoti ad una forza politica da cui TU, ti sei autonomamente tirata fuori facendo una lista CONTRO il M5S, perchè fin tanto ti ha fatto comodo hai sfruttato il nostro simbolo, quando non ti è più stato utile l’hai trattato come un prodotto usa e getta!

Con questo gesto TU hai deciso di uscire dal movimento di fatto…

C’erano le europee, ci saranno le regionali e tante altre occasioni, nel frattempo potevi continuare a fare come facciamo in molti da anni l’attivista, invece hai voluto fare l’arrivista, attaccata alla poltrona come nella peggiore tradizione nostrana. Da chi è entrata nel movimento nemmeno un anno prima delle comunali precedenti ho visto attaccare chi il movimento in Umbria l’ha fondato! Facile salire sul carro del vincitore dopo le politiche…

Ti ho vista litigare con tutti, buttare fuori gli attivisti uno ad uno quando non ti stavano a genio finché non è rimasto solo chi ti avallava sempre. Altro che lista civica senza riempilista! Anche con i riempilista non sei riuscita a trovare 32 persone! Hai disintegrato (tra espulsioni ed abbandoni forzati) un patrimonio di oltre 80 attivisti delle precedenti comunali… Beh… molti di loro sono tornati a casa nel nostro M5S.

Secondo te Di Maio poteva certificare chi si è progressivamente presa il ruolo di capobastone? Di chi non è mai venuta a costruire il programma elettorale agli incontri pubblici organizzati da Filippo Gallinella come invece ha fatto Francesca Tizi? Con estrema umiltà, qualità che sicuramente non ti si addice, Francesca è venuta ad ascoltare ed imparare sapendo che la vera forza è il gruppo, non la persona singola.

Per questo il nostro motto è “Insieme si può!”.

Prima di pulire il marcio fuori occorre guardarsi dentro e fare autocritica, cosa che in 5 anni non ti ho mai visto fare seriamente. In tutta la tua campagna elettorale nemmeno una parola sullo scandalo sanitopoli che solo grazie al M5S è finalmente venuto fuori… Ma molti attacchi più o meno velati al M5S e la nostra candidata Sindaco. Chi è che ha un silenzio assordante adesso? Tu o Di Maio?

Cristina, invece di fare appelli ai delusi del PD a pochi giorni dalla votazione, dillo agli elettori che tenti di confondere… Hai un accordo con Giubilei? Vuoi fare come al tempo fece Barelli che con uno sputo di voti al ballottaggio si accordò per essere vicesindaco?

Hai chiesto assessorati?

Quelli del M5S non fanno accordi con chi ha distrutto per decenni la nostra nazione, la nostra città… Certo adesso che sei fuori dal movimento è tuo diritto allearti con chi vuoi, ma gli elettori hanno il diritto di sapere prima se hai fatto delle spartizioni da manuale cencelli… dopo aver condannato questo comportamento sarebbe da ipocriti! Te lo chiedo espressamente: hai un accordo con Giubilei o altri? Abbi il coraggio di rispondere pubblicamente!

Io amo il movimento, lo amo nel senso concreto del termine, cioè di chi sta insieme nonostante conosca pregi e difetti perché si condivide una visione di futuro, anzi proprio perché si conoscono anche i difetti si continua a stare insieme perché il progetto è più grande dei singoli che sono ben consapevoli di non poterlo realizzare da soli. Non come un innamoramento fugace, un flirt passeggero, di quelli che distruggono le famiglie! Il M5S ha dei figli: tutte le persone che ha contribuito a risvegliare, a cui ha dato una prospettiva concreta di cambiamento! E come nelle coppie separate, i primi a farne le spese sono i figli, che si sentono traditi proprio da chi aveva il dovere di amarli ed educarli, farli crescere…

Così alcuni nostri sostenitori sono stati colpiti da questo tuo gesto rabbioso, egoista ed irresponsabile. Beh, a tutti loro, da attivista del M5S da quasi 8 anni e candidato consigliere, voglio dire che siamo ancora una famiglia, una comunità forte. Perché il movimento si basa sulle idee non sulle persone. Le persone vanno e vengono, le idee sopravvivono ai secoli.

Cristina ti ringrazio di cuore del tuo impegno tecnico, sei sicuramente una persona competente sotto questo punto di vista, ma da quello comunicativo, politico ed umano purtroppo hai dimostrato in questi 5 anni di essere irrilevante e non aver portato il contributo che invece avresti potuto se avessi messo da parte la superbia e avessi curato il gruppo.

Il movimento deve cambiare questo paese, questa città, ti avrebbe continuato ad accogliere e darti tempo di capire i tuoi errori… hai rifiutato pervicacemente questa opportunità. Mi dispiace per tutte le persone che hai tirato giù con te e che non potranno più candidarsi con il movimento.

Almeno una volta in vita tua fatti un esame di coscienza.

So che questo mio appello e queste mie domande molto probabilmente sono inutili, che non risponderai ignorando le critiche… come al solito. Ma questa era una cosa che dovevo fare verso le parti di me che gridano giustizia, verso la parte di te ben nascosta che sa benissimo che quello che hai fatto è sbagliato, verso le persone confuse. Perché sono un idealista, un utopista, che vuole cambiare le cose anche quando tutti gli dicono che non è possibile. Perché se c’è anche una minima possibilità che tu capisca andava fatto.

Ciao Cristina, la tua competenza tecnica sarà sicuramente utile per questo spero veramente che tu riesca ad entrare in consiglio, ma come consigliere libero, non come risultato di uno scambio elettorale vecchia scuola.

Tag dell'articolo: , , , .

Redazione Perugia Online

Redazione Perugia Online

Perugia Online nasce nel gennaio 2014. Racconta fatti e notizie inerenti la vita del capoluogo e del suo territorio, cercando di orientare il lettore da una prospettiva "dietro" la notizia, per trovare un senso a ci? che a volte, senso, sembra non averlo.

COMMENTI ALL'ARTICOLO

DISCLAIMER - La redazione di Perugia Online non effettua alcuna censura dei commenti, i quali sono sottoposti ad approvazione preventiva solo per evitare ingiurie, diffamazioni e qualsiasi altro messaggio che violi le leggi vigenti. Siete pregati di non inserire commenti anonimi e di non ripetere più volte lo stesso commento in attesa di moderazione. Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile civilmente e penalmente del suo contenuto. Perugia Online si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia commento che manifesti toni, espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi. I commenti scritti su Perugia Online vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (IP, E-Mail, etc.). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Perugia Online non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.
Scroll To Top