lunedì, 11 dicembre 2017 Ultimo aggiornamento il 9 dicembre 2017 alle ore 12:22

zuppa di ceci, porcini e castagne

 
Durante le festività natalizie, tra i piatti più diffusi in Umbria da presentare in tavola c’era la zuppa di ceci, funghi porcini e castagne.  Racconto in breve la storia di questo ultimo frutto per farvene capire l’importanza per le nostre terre, oltre che della sua bontà. Il Castagno, compagno fedele di anni difficili, presenza rassicurante vicino a molti borghi di montagna, è stato definito l’albero del pane poiché le castagne con il loro contenuto di amidi, zuccheri e grassi, hanno un elevato potere nutritivo e, per questo, hanno rappresentato una risorsa provvidenziale per le popolazioni più povere. Dal frutto alla farina questo prelibato frutto, oggi invece molto costoso, può essere utilizzato in cucina in ogni sua “sfumatura”.

Gli ingredienti:
Per quattro persone

Ceci di Colfiorito 200 gr
Castagne di Spoleto 100 gr ( mosciarelle castagne secche)
Porcini 100 gr freschi
Aglio
Alloro
Rosmarino
Sale
Pepe
Olio extravergine d’oliva (evo).

L’ESECUZIONE
In due diverse pentole lasciare a bagno per circa 12 ore e le castagne e i ceci.
Lessare i ceci in acqua fredda con uno spicchio d’aglio ed una foglia di alloro. In ultimo, salare. Scolarle senza buttare via l’acqua di cottura.
In un’altra pentola, lessare le castagne con uno spicchio d’aglio, una foglia di alloro ed un rametto di rosmarino. In ultimo, salare.
In una padella, insaporire in olio evo i porcini, accuratamente lavati e tagliati, con un po’ di sale e pepe.
Preparare un soffritto di aglio ed olio evo dove aggiungerete prima i ceci lessati, poi le castagne tagliate in quattro parti. In ultimo aggiungere i funghi porcini e a fuoco lento continuare ad amalgamare con l’acqua dei ceci.
Servire tiepido con una macinata di pepe nero, un po’ di rosmarino, una foglia di alloro ed un filo di olio evo.
Abbinate un vino rosso di Montefalco di buon corpo.

Ricordate: per il sale assaggiate sempre. Meglio aggiungere, ché togliere non si può!
Buon appetito!

“tutti gli uomini si nutrono
Ma pochi sanno distinguere i sapori”

Ennio Mariani

Tag dell'articolo: , , , , , , , , .

COMMENTI ALL'ARTICOLO

DISCLAIMER - La redazione di Perugia Online non effettua alcuna censura dei commenti, i quali sono sottoposti ad approvazione preventiva solo per evitare ingiurie, diffamazioni e qualsiasi altro messaggio che violi le leggi vigenti. Siete pregati di non inserire commenti anonimi e di non ripetere più volte lo stesso commento in attesa di moderazione. Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile civilmente e penalmente del suo contenuto. Perugia Online si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia commento che manifesti toni, espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi. I commenti scritti su Perugia Online vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (IP, E-Mail, etc.). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Perugia Online non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.
Scroll To Top